Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziealgheroSaluteSanità › Ortopedia e sala gessi all'Ospedale Civile
P.C. 12 agosto 2017
Lo dispone il direttore dell´Assl di Sassari, Giuseppe Pintor, invitando la direzione medica del presidio ospedaliero di Alghero ad attivarsi per concludere il trasferimento di tutte le attrezzature dall´Ospedale Marino entro il 1 settembre
Ortopedia e sala gessi all'Ospedale Civile


ALGHERO - Accettazione, sala gessi, diagnostica delle urgenze e degenza dell'Uoc Ortopedia e traumatologia trasferita dall'Ospedale Marino al Civile. Lo dispone il direttore dell'Assl di Sassari, Giuseppe Pintor, invitando la direzione medica del presidio ospedaliero di Alghero ad attivarsi per concludere il trasferimento di tutte le attrezzature entro il 1 settembre. L'obiettivo aziendale è quello di accentrare logisticamente in un unico stabilimento tutta l'attività chirurgica maggiore, nel quadro di una adeguata riqualificazione del presidio di Alghero, ottimizzando le risorse e unificando i percorsi.

La riorganizzazione complessiva dell'offerta sanitaria sul territorio di Alghero genera qualche preoccupazione, tanto che il Primo cittadino terrà un incontro col Direttore dell'Ats di Sassari, i primari, il direttore del Presidio e i Capigruppo consiliari subito dopo Ferragosto a Porta Terra, per esaminare criticità e trovare un equilibrio organizzativo. «Il trasferimento dell'Ortopedia al Civile si tratta di una decisione da tempo auspicata, soprattutto in previsione del nuovo ospedale, ma che deve trovare sinergie operative per una gestione ottimale delle sale operatorie» sottolinea Mario Bruno.

Centralizzare il blocco operatorio e la sala gessi in un'unica struttura per ottimizzare il servizio è certamente positivo - ripete il Sindaco - ma occorre contemperare esigenze e tempistiche che solo i vari primari possono evidenziare, in uno spirito di squadra. Con l'accorpamento dell'Ortopedia si prefigura per il Marino la funzione ospedaliera specialistica in riabilitazione, la lungodegenza per le post acuzie in modo da sgravare la medicina generale da ricoveri non sempre appropriati, e altri reparti specialistici (perché no, anche pneumologia e oncologia, oltre all'oculistica).

«Nel ribadire il nostro "no" a qualsiasi ipotesi di smantellamento degli ospedali, chiediamo fin da ora la istituzione della Semintensiva generale, dell'osservazione breve, della Oncologia e appunto della Lungodegenza, discipline che potenziano l'offerta sanitaria, come da piano della rete ospedaliera che mantiene tutte le discipline attuali per Alghero e le integra. Il vertice di Porta Terra servirà per trovare equilibrio e sintesi operativa e per favorire eventuali proposte organizzative da chi "opera" nei nostri ospedali» conclude il sindaco di Alghero.
Commenti
21:34
Il 42enne Mario Cabras, tra i migliori tennisti in carrozzina (è numero 8 d´Italia), è seguito dal Centro emofilia dell´Azienda ospedaliera universitaria di Sassari
10:02
Saranno aperti domani mattina, nella seconda stecca bianca delle cliniche di Viale San Pietro. A metà novembre, al via la riorganizzazione degli spazi per i day hospital di oncologia
8:41
Venerdì mattina, i direttori dell´Azienda ospedaliera universitaria di Viale San Pietro hanno incontrato il direttore generale del Ministero della salute dell´Egitto Kawther Mahmoud Mahmoud
21/10/2017
Molti i pazienti che trascurano ancora la malattia, a partire dai sintomi sospetti. Per questo motivo, in occasione della Giornata mondiale della psoriasi, l´Associazione per la difesa degli psoriasici scende con i propri gazebo nelle piazze
9:47
La Regione autonoma della Sardegna non contrarrà un mutuo per il ripianamento della spesa sanitaria per gli anni 2016/2017, rinunciando così all’anticipo di liquidità previsto nella Legge di stabilità approvata dal Consiglio dei Ministri
21/10/2017
«Opportunità per portare servizi di alta specialità a comunità più lontane», ha annunciato l´assessore regionale della Sanità Luigi Arru, durante il convegno “Telemedicina per la sostenibilità dei programmi regionali e di governo assistenziale”, organizzato da Sardegna.it, tenutosi ieri mattina a Cagliari
17:08
Il presidio Alghero-Ozieri è classificato, al momento, come presidio di base e solo dal 2018 diventerà presidio di primo livello, senza alcun riferimento al mese in cui ciò avverrà; la classificazione a presidio di primo livello è strettamente legata all’istituzione della Rianimazione; la funzione del presidio sarà comunque sottoposta ad attento monitoraggio. Anche questa volta ci stanno vendendo un’illusione
© 2000-2017 Mediatica sas