Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariPoliticaAmministrazione › «Centro riuso, promesse non mantenute»
Red 11 agosto 2017
Presa di posizione di Desirè Manca, portavoce del Movimento Cinque Stelle, in riferimento al Centro di riuso di Sassari, struttura che potrebbe offrire un prezioso servizio ai cittadini e che da anni ormai attende di essere messa in funzione: «Se ne parla dal 2015, ma al 9 agosto 2017 la realtà dei fatti dice che il centro di riuso è inattivo. Ultimato e pronto all’uso, ma chiuso. Assurdo»
«Centro riuso, promesse non mantenute»


SASSARI - «Il Centro di riuso è uno degli emblematici esempi del modus operandi di una Amministrazione Pd tutta promesse e niente fatti. Promesse fatte inizialmente dall’assessore all’Ambiente Carbini e poi passate di mano in mano, come fossero testimone in una staffetta, sino ad arrivare ad un presente in cui ancora attendono di concretizzarsi in fatti. Fatti reali». Desirè Manca, portavoce nel Consiglio comunale di Sassari del Movimento Cinque Stelle, mette e fuoco l’obiettivo e punta dritta al bersaglio, richiamando l’attenzione «su un’opera costata già 400mila euro e destinata di diritto (purtroppo) ad entrare nel lungo elenco delle incompiute».

Un passo indietro, dato che la storia scorre in maniera esaustiva sulle carte, contenuta altresì nei numerosi comunicati, interpellanze e segnalazioni a firma Movimento Cinque Stelle presentati in questi tre anni di governo Pd. Tutto inizia nel 2015 e nel 2016 l’appalto va alla Faber costruzioni per un importo complessivo di 205.740,16euro. Quindi, un successivo intervento a comportare un'ulteriore spesa di 22.176,67euro. Il 4 gennaio, il verbale certifica l’avvenuti consegna dei lavori: la struttura doveva essere operativa già nel 2015, a detta dell’allora assessore Carbini, poi dal novembre 2016, a detta dell’assessore Pinna. «Al 9 agosto 2017 la realtà dei fatti dice l’esatto contrario: il centro di riuso è chiuso. Ultimato e pronto all’uso, ma chiuso. Assurdo».

Questa struttura consentirebbe ad un gran numero di cittadini, qualora interessati al servizio, di conferire nel Centro alcuni beni inutilizzati e, contemporaneamente, garantirebbe ad altri la possibilità di beneficiare e riutilizzare beni che potrebbero contribuire al miglioramento delle condizioni di vita. «I tempi non sono stati rispettati. Le promesse non sono state mantenute. Qui parliamo di cittadini, di esigenze da tenere in considerazione e soddisfare, di amministrare una città come Sassari che tristemente è fra le più povere d’Europa. Penso alle famiglie sassaresi che potrebbero necessitare anche solo di un tavolo o magari di un materasso, di un aiuto concreto in buona sostanza che però è stoppati in maniera inspiegabile dal mal governo della Giunta Sanna», conclude Manca.

Nella foto: il consigliere comunale Desirè Manca
Commenti
15/12/2017
«Dobbiamo prendere atto che dal 1995 il centrosinistra ha governato la nostra città per ben diciotto anni. E per il Latte Dolce e Santa Maria di Pisa è stato fatto davvero ben poco», dichiara il Coordinamento cittadino Forza Italia
19:08
Il consiglio comunale all’unanimità da l’ok alla mozione presentata dalla minoranza con primo firmatario il consigliere Massimo Cossu
15/12/2017
Dura presa di posizione di Desirè Manca, portavoce del Movimento 5 stelle nel Consiglio comunale di Sassari, in riferimento «all´attacco ricevuto ad opera di un consigliere del Partito democratico durante il lavoro in aula di martedì»: «Attacchi vili e ingiustificati alla mia persona in Aula consiliare, ho presentato regolare denuncia e mi tutelerò nelle sedi opportune»
10:03
Giovedì pomeriggio, si sono riunite per la prima volta le sei Commissioni consiliari nell’incontro presieduto dal presidente del Consiglio comunale Rino Cudoni, con la collaborazione del segretario comunale Michele Sanna. Presenti anche i capigruppo Maria Giagoni, Mario Russu e Gigi Astore. All’ordine del giorno, il completamento degli assetti finalizzati alla piena funzionalità delle stesse
14/12/2017
Relazione | Alghero ha il Piano di Assetto Idrogeaologico con un ritardo di 11 anni: la presa d´atto dello studio mette in guardia innanzitutto da eventi eccezionali e obbliga le amministrazioni competenti ad intervenire con opere di mitigazione. Le parole dell´ingegner Cambula che ha redatto lo studio fanno riflettere
14/12/2017
I portavoce del Movimento 5 stelle nel Consiglio comunale di Alghero Graziano Porcu e Roberto Ferrara commentano la seduta della massima assise cittadina di lunedì
© 2000-2017 Mediatica sas