Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotizieolbiaAmbienteAnimali › Dog Beach nella spiaggia Zaccurru
S.O. 17 luglio 2017
Il Comune di Tortolì ha individuato anche quest´anno, un tratto di spiaggia dove è concesso portare il proprio amico a quattro zampe. L´accesso a tale area è subordinato al rispetto di alcune regole
Dog Beach nella spiaggia Zaccurru


TORTOLI' - Per rispondere alla necessità dei cittadini di recarsi al mare con il proprio cane, il Comune di Tortolì ha individuato anche quest'anno, un tratto di spiaggia dove è concesso portare il proprio amico a quattro zampe. I cittadini e i turisti potranno recarsi con il proprio cane nella spiaggia Zaccurru, che si trova nel tratto di arenile tra la scogliera e la spiaggia di Basaùra.

L'accesso a tale area è subordinato al rispetto di alcune regole: obbligo di provvedere autonomamente all'ombreggiatura dei propri animali con idonei dispositivi, alla fornitura di acqua pulita per l'abbeverata e per eventuali docciature; assicurare che il cane abbia un comportamento adeguato alle esigenze di convivenza con le persone e gli animali che usufruiscono della spiaggia libera; l'obbligo di portare con sé una museruola rigida o morbida da applicare ai cani in caso di rischio per l'incolumità di persone o animali, o su richiesta delle Autorità competenti.

I cani possono fare il bagno in mare nello specchio acqueo antistante la zona sopraindicata, ma devono essere esenti da infestazioni di pulci, zecche o altri parassiti; I proprietari/detentori dei cani devono rimuovere immediatamente qualunque deiezione prodotta dagli animali, e a tal fine devono essere muniti di palette/raccoglitori idonei, da riporre negli appositi contenitori installati nell'area.
Commenti
10:21
Ad una settimana dalla liberazione, i quattordici grifoni familiarizzano con le falesie rocciose lungo la penisola di Capo Caccia. Intanto, i monitoraggi sugli otto grifoni radiocollarati testimoniano la loro presenza vicino al carnaio. I ricercatori confidano nel buono stato di salute dell’intero gruppo
0:40
Riprende il progetto per la tutela dell’aragosta rossa (Palinurus elephas), nell’area protetta dell’Asinara. Il progetto si basa sul rilevamento di una serie di dati relativi alla pesca e alla biologia delle aragoste: peso, lunghezza totale, lunghezza carapace, sesso, metodologie di pesca
© 2000-2018 Mediatica sas