Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesardegnaAmbienteAmbiente › Agenda Ue: le sfide di Sassari, Cagliari, Olbia
S.O. 19 maggio 2017
Dopo due decenni di discussioni, è la strategia europea "Europa 2020" che attribuisce alle città ambiziosi compiti, quali il contrasto agli effetti sociali dell´attuale crisi economica, il tema del cambiamento climatico, i processi di riforma istituzionale
Agenda Ue: le sfide di Sassari, Cagliari, Olbia


SASSARI - Lunedì 22 maggio alle 16.00, nell’Aula Magna dell’Università di Sassari, si terrà un seminario di approfondimento dal titolo “Agenda Urbana UE, prove tecniche di co-progettazione Regione e Città, le sfide di Sassari, Cagliari ed Olbia”. Parteciperanno i sindaci delle tre città. Il seminario, organizzato dal Dipartimento PolComIng dell'Ateneo, vuole proporre una riflessione sul ruolo della Sardegna e delle Città dell’Isola in Europa attraverso un focus sulle politiche urbane in un’ottica europea. La politica urbana è da tempo oggetto di un'ampia consultazione a livello di UE, Stati membri e Regioni. Dopo due decenni di discussioni, è la strategia europea "Europa 2020" che attribuisce alle città ambiziosi compiti, quali il contrasto agli effetti sociali dell'attuale crisi economica, il tema del cambiamento climatico, i processi di riforma istituzionale.

Il posto centrale nell'agenda europea di sviluppo sostenibile e di coesione sociale per le città è confermato dall’attuale programmazione strutturale 2014-20 e rinnovato dal “Patto di Amsterdam” siglato nel maggio 2016 con la nascita dell’Agenda Urbana UE. L'Unione Europea, in partenariato con gli Stati e le Regioni, ha destinato alle azioni integrate per lo sviluppo urbano sostenibile importanti risorse finanziarie nel ciclo di programmazione 2014/2020 dedicato alla coesione economica, sociale e territoriale.

Una delle innovazioni maggiormente rilevanti, in attuazione del nuovo principio di coesione territoriale, è costituita dall’approccio cosiddetto “place-based” di attenzione alle “specificità dei luoghi” e l'Agenda Urbana (AU) è una delle principali sfide territoriali con cui la politica di coesione intende cimentarsi. La Regione Sardegna ha considerato prioritario agire per il rafforzamento della natura “area urbana” o “ area metropolitana” dei soggetti interessati, presi singolarmente o in forma aggregata, in prosecuzione e conseguenza delle attività di Pianificazione Strategica – comunale e intercomunale – condotte nell’ultimo decennio.

I Programmi Operativi FESR-FSE 2014-2020 FSE della Regione Sardegna hanno condiviso e recepito i contenuti dell'Agenda Urbana UE negli Atti di Indirizzo della Programmazione Unitaria regionale, attraverso lo strumento dell’ Investimento Territoriale Integrato (ITI) e, sulla base dei parametri individuati a livello regionale e nazionale, sono state selezionate le città di Cagliari, Sassari e Olbia. Questi temi saranno affrontati nel corso del seminario, che si aprirà con i con i saluti della Direttrice di PolComIng, Antonietta Mazzette, a cui seguiranno gli interventi delle Autorità della Regione Autonoma Sardegna, Gianluca Cadeddu, Luca Galassi, Vincenzo Cossu e Marco Naseddu e quelli dei Sindaci delle tre città coinvolte nel nuovo processo di progettazione integrata, Massimo Zedda, Nicola Sanna e Settimo Nizzi. I lavori saranno coordinati da Gianna Masu, docente di Diritto e Politiche Europee per lo Sviluppo all'Università di Sassari. L'iniziativa è in corso di accreditamento per gli Ordini professionali.
Commenti
21/4/2018
I carabinieri della compagnia di Porto Torres guidati dal capitano Romolo Mastrolia in collaborazione con i militari dei Noe - Nucleo operativo ecologico - hanno denunciato un portotorrese e due cittadini rom per abbandono di rifiuti pericolosi all’interno del campo nomadi
18:09
Atto storico del Comune di Alghero che tenta di chiudere una vergogna aperta pluridecennale, con insediamenti abusivi sulla costa di Porto Conte. Nonostante la prescrizione nel processo, rimane la lottizzazione senza autorizzazione e il dirigente pubblica l´atto con cui vengono annesse al patrimonio pubblico le 133 piazzole
19:14
«Il Wwf, vista l’ordinanza d’ingiunzione pubblicata nell’albo Pretorio del Comune di Alghero, plaude all’azione intrapresa dal dirigente del settore Demanio del Comune di Alghero Guido Calzia che mira ad acquisire al patrimonio comunale l’area di Sant’Imbenia nel Comune di Alghero», dichiara il delegato Wwf per la Sardegna Carmelo Spada
20/4/2018
A Parigi il percorso individuato è il riconoscimento del corallo come patrimonio dell’umanità. Dopo Alghero, anche la cittadina in provincia di Napoli ha proposto la candidatura della lavorazione artigianale del corallo e del cammeo di Torre del Greco a patrimonio immateriale dell´Umanità Unesco”
© 2000-2018 Mediatica sas