Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotizienuoroCronacaArresti › Rapine a Nuoro: doppio arresto
Red 16 maggio 2017
Arrestati dalla Polizia i probabili autori delle rapine ai danni di alcune guardie giurate compiute lo scorso mese di ottobre a Nuoro all’interno dell’istituto scolastico di via Kandinsky
Rapine a Nuoro: doppio arresto


NUORO - Arrestati dalla Polizia di Stato di Nuoro i probabili autori delle rapine ai danni di alcune guardie giurate compiute lo scorso mese di ottobre a Nuoro all’interno dell’istituto scolastico di via Kandinsky. Nella prima mattinata odierna, gli uomini della Squadra Mobile hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa il 15 maggio dal Gip presso il Tribunale di Nuoro su richiesta della locale Procura della Repubblica.

Nei guai Paolo Mulas, classe 1977 e il nuorese Costantino Puggioni, entrambi già noti alle forze dell'ordine per reati contro la persona, il patrimonio e in materia di stupefacenti. I due sono indiziati dei reati di rapina a mano armata commessa a Nuoro ai danni di una guardia giurata dell’Istituto di vigilanza privata “La Nuorese” al quale è stata asportata la pistola d’ordinanza marca “Tanfoglio” dopo essere stato aggredito nel corso della sua attività di vigilanza notturna e più volte colpito al corpo con un tubo metallico.

Dovranno perdi più rispondere del reato di tentativo di rapina a mano armata commessa a Nuoro lo scorso 31 ottobre ai danni di un’altra guardia giurata dell’Istituto di vigilanza privata “La Nuorese”, aggredita nel corso del suo turno di servizio notturno e minacciata con una pistola allo scopo di impossessarsi della sua arma d’ordinanza. Porto in luogo pubblico di un’arma comune da sparo consistente e detenzione di sostanze stupefacenti finalizzata allo spaccio.

Le indagini della Squadra Mobile, dirette dalla locale Procura della Repubblica (PM Dr.ssa Porcu), hanno consentito di acquisire gravi indizi di colpevolezza a carico dei due arrestati grazie anche alle immagini immortalate da alcuni impianti di video sorveglianza privati situati nelle vicinanze del luogo in cui si sono verificati gli episodi criminosi.
Commenti
© 2000-2017 Mediatica sas