Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariEconomiaEnogastronomia › Pasqua: i sardi scelgono menu della tradizione locale
A.B. 26 marzo 2016
Coldiretti Sassari: nelle giornate di Pasqua e Pasquetta, il 19percento delle famiglie sarde scelgono l’agriturismo e i menu della tradizione locale
Pasqua: i sardi scelgono menu della tradizione locale


SASSARI - Con un balzo record del 15percento, è l’agriturismo a far segnare, tra le tante destinazioni, il maggior incremento delle presenze per le festività di Pasqua con circa 350mila italiani che vi consumeranno il tradizionale pranzo, per conciliare la buona tavola con la possibilità di stare all'aria aperta. La stima è dell’associazione Terranostra della Coldiretti, che conferma questa tendenza anche in Sardegna, dove il 19percento delle famiglie trascorrerà le giornate di Pasqua e Pasquetta negli agriturismi del territorio, il 13percento si recherà in ristorante, il 65percento rimarrà in casa d il 3percento sarà a lavoro.

Il desiderio principale dei clienti è quello di trovare un momento di riposo e di soddisfare i propri interessi enogastronomici. La capacità di mantenere inalterate le tradizioni alimentari con menu a “chilometro0” risulta dunque essere la qualità più apprezzata dagli ospiti. Il piatto principe delle tavolate sarde rimane l’agnello. E se da una parte si registra una tendenza al minor consumo di carne, dall’altra si nota un’attenzione crescente del consumatore nelle certificazioni, nella qualità e sulle origini della carne.

Il maggior numero di prenotazioni è stata fatta last minute, ma per scegliere l'agriturismo giusto il consiglio della Coldiretti è quello di preferire aziende accreditate e di rivolgersi a siti internet come Terranostra e Campagnamica. Inoltre, la ricerca può essere fatta sull’applicazione Farmersforyou, che permette di scegliere i migliori agriturismi d’Italia, i mercati di Campagna Amica, le fattorie e le botteghe didattiche dove poter comprare il vero Made in Italy agroalimentare.
Commenti
© 2000-2016 Mediatica sas