Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariEconomiaEconomia › Banca di Sassari: controllo diretto per Bper
A.B. 26 marzo 2016
E´ stato deliberato mercoledì il passaggio del controllo diretto della Banca di Sassari dal Banco di Sardegna alla Banca popolare dell’Emilia Romagna
Banca di Sassari: controllo diretto per Bper


SASSARI - Banco di Sardegna e Banca popolare dell’Emilia Romagna hanno deliberato il trasferimento del 59,2percento delle azioni della Banca di Sassari dalla prima alla seconda. Per effetto dell’operazione, la quota partecipativa detenuta da Bper in Banca di Sassari varierà in aumento dall’attuale 18,3percento al 77,5percento, mentre quella detenuta da Banco passerà dal 79,7percento al 20,5percento. Conseguentemente, la Capogruppo Bper acquisirà il controllo diretto di Bss, che insieme a BdS fa già parte del Gruppo bancario Bper.

L’acquisto del controllo diretto si inserisce nell’ambito degli interventi di cui al Piano Industriale del Gruppo Bper 2015-2017 che, tra l’altro, prevedono la concentrazione e razionalizzazione della rete distributiva mediante la cessione a BdS del ramo d’azienda comprendente tutte le filiali di Bss; la focalizzazione di Bss sulle attività di Consumer Finance e Monetica con la creazione di un polo specializzato di eccellenza, al servizio della rete distributiva del Gruppo Bper. Il corrispettivo per la cessione del pacchetto azionario è stato determinato dai Consigli di Amministrazione di BdS e Bper, che si sono avvalsi ciascuno di un proprio advisor finanziario indipendente, sulla base di una valutazione del 100percento del capitale di Bss, post cessione ramo d’azienda pari a 360milioni di euro (5,80euro per azione). BdS incasserà un corrispettivo di circa 213milioni di euro, che darà luogo ad una plusvalenza al netto dell’effetto fiscale pari a circa 69milioni di euro. L’operazione di cessione delle azioni sarà perfezionata entro maggio, contestualmente alla stipula dell’atto di acquisizione da parte di BdS del ramo d’azienda costituito dalle filiali di Bss.

Bper, prima del perfezionamento della cessione del ramo d’azienda e subordinatamente ad esso, concederà ai soci di minoranza di Bss (che attualmente detengono complessivamente una partecipazione pari a circa l’1,9percento), un’opzione put per la vendita di tutte o parte delle azioni da essi possedute, al medesimo prezzo che sarà riconosciuto a BdS (5,80euro per ciascuna azione). Il trasferimento del pacchetto azionario si configura come operazione con parti correlate e soggetti collegati. Entrambe le banche hanno pertanto posto in essere gli adempimenti procedurali di cui alla relativa disciplina. Bper, quale controllante, si è avvalsa dell’esenzione applicabile per le operazioni infragruppo. BdS metterà a disposizione del pubblico, nei termini e con le modalità di legge nella sede sociale, nella società di gestione del mercato (Borsa Italiana), nel meccanismo di stoccaggio Nis-Storage di Bit Market Services e sul sito internet del Banco di Sardegna (nella sezione Soggetti Collegati), il documento informativo redatto ai sensi dell’art.5 del Regolamento Consob n.17221/2010.
Commenti
29/7/2016
Lo rileva il Svimez: crescita più contenuta tra le regioni del Mezzogiorno, con un Pil che sale ma solo dello 0,2%% nel 2015 rispetto al -1,8% del 2014. Più occupati in agricoltura. Emorragia di posti nell´industria
28/7/2016
Ma numeri al di sotto delle altre regioni del Mezzogiorno. Il secondo trimestre 2016 si è chiuso con un bilancio in aumento: 2.408 nuove aziende a fronte di 1.597 cessazioni
© 2000-2016 Mediatica sas