Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariPoliticaRegione › Sassari: i due anni di Pigliaru
A.B. 22 marzo 2016
Il presidente della Regione Autonoma della Sardegna ha raccontato i due anni di governo nell´aula magna del Liceo Azuni di Sassari
Sassari: i due anni di Pigliaru


SASSARI - Una lectio magistralis per fare il punto su un'esperienza di governo che proprio in questi giorni va a compiere due anni. L'ha tenuta questa sera a Sassari il presidente della Regione Autonoma della Sardegna Francesco Pigliaru nell'aula magna del Liceo Azuni. Preceduta dall'intervento introduttivo del presidente del Consiglio Regionale Gianfranco Ganau, la relazione di Pigliaru è stato un percorso nelle scelte politiche della sua Giunta, di cui ha illustrato i risultati ottenuti, sottolineando come la Sardegna «al pari dell'Italia e del resto del mondo, stia affrontando il passaggio da una economia vecchia, non più funzionale, ad un'altra nuova, sconosciuta e per questo difficile. Il modello industriale che abbiamo sperimentato non regge più e il nostro ruolo è accompagnare questa fase di transizione per arrivare al futuro il più rapidamente possibile. In questo momento il mio pensiero va ai lavoratori sul silos di Portovesme, con i quali siamo in contatto da stamattina (lunedì, ndr)», ha detto il presidente, in apertura della serata organizzata dalla scuola di politica Domucratica.

«Lavoriamo a tempo pieno con il governo per ottenere risposte rapidamente. Lo stesso vale per la chimica verde a Porto Torres, su cui chiediamo con forza ad Eni di mantenere gli impegni sia in termini di tempistica che di quantità di risorse». Da qui, la relazione di Francesco Pigliaru ha toccato alcuni tra i punti centrali del lavoro della sua Giunta: dal grande investimento sull'istruzione con il progetto Iscol@, che unisce nella stessa visione l'edilizia scolastica e la didattica, alle politiche attive per il lavoro; dal miglior funzionamento della macchina regionale sino allo sblocco delle bonifiche. Ancora, la scelta di puntare da un lato sull'agroalimentare, da esportare in tutto il mondo, e dall'altro sulle nuove tecnologie, «gli unici due settori davvero in crescita, che possono garantire occupazione duratura», ha detto il presidente della Regione. Fondamentale il forte impegno per superare gli svantaggi causati dall'insularità, «che stiamo affrontando uniti, insieme alla Corsica e alle Baleari, ben consapevoli che al primo posto c'è la continuità territoriale, sempre al centro del nostro lavoro».

Ancora, l'attrazione di investimenti, «che cerchiamo e accompagniamo - ha spiegato Pigliaru, citando come esempio l'accordo con Huawei - firmato pochi giorni fa ad Hannover per localizzare in Sardegna importantissimi progetti di ricerca». Tanti altri gli argomenti toccati dal presidente della Regione, che ha ricordato la soluzione della vertenza entrate, la battaglia in corso contro la peste suina, «siamo la prima giunta che affronta concretamente e con alti rischi questa piaga, che tiene la Sardegna in ostaggio da trentotto anni», la grande azione sulla banda ultralarga, «pronta a raggiungere 313 comuni dell'Isola, comprese le zone rurali». La serata si è chiusa con il dibattito, ed il presidente della Regione ha risposto alle domande degli studenti e del pubblico.

Nella foto (della Regione Sardegna): Gianfranco Ganau e Francesco Pigliaru
Commenti
9:56
«La manovra dia nuove opportunità per la realizzazione di parcheggi e sostenga le squadre isolane», dichiarano i consiglieri regionali forzisti, presentando gli emendamenti alla manovra finanziaria in discussione nel palazzo di Via Roma
22/3/2017
L´assessore regionale del Personale Filippo Spanu ha firmato il decreto che riguarda la mobilità volontaria di tre dirigenti nell’ambito dell’amministrazione
22/3/2017
Nuovi obiettivi e la riqualificazione del personale per l´genzia sono stati approvati dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore della Difesa dell’Ambiente Donatella Spano
22/3/2017
Da venerdì, la nomina dei revisori dei conti da parte di Province, Unioni di Comuni e Comuni sardi dovrà avvenire attraverso l’estrazione pubblica dei nominativi dall’Elenco regionale dei revisori dei conti degli enti locali, approvato dalla Regione e di prossima pubblicazione sul Buras
© 2000-2017 Mediatica sas