Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariAmbienteRiti › Settimana Santa a Sassari: i riti
Red 20 marzo 2016
La domenica delle palme apre ai riti della Settimana Santa Dal oggi e sino al 27 marzo le processioni e le veglie in preparazione alla Pasqua
Settimana Santa a Sassari: i riti


SASSARI – In tutte le chiese della città di Sassari, con la processione e benedizione delle palme e dei rametti di ulivo, questa mattina si sono aperti gli appuntamenti con i riti della Settimana santa che saranno curati dalle confraternite cittadine: Santissimi Misteri e Santissimo Sacramento, Servi di Maria, Santa Croce e del Gonfalone, Orazione e Morte. Un'occasione per vivere le celebrazioni religiose che accompagnano alla Pasqua di Resurrezione in una suggestiva atmosfera che richiama, in maniera immutata, le secolari tradizioni della comunità sassarese. «I riti della Settimana Santa – afferma il sindaco Nicola Sanna – oltre a rappresentare un tratto intimo e identitario delle nostre comunità cristiane, rappresentano un occasione di grande interesse etno-antropologico che richiama, oltre a numerosi fedeli, anche un interesse culturale e turistico speciale che intendiamo conservare e valorizzare».

Martedì 22 marzo, alle ore 18,30, sarà la chiesa delle Monache Cappuccine a ospitare il primo degli appuntamenti della Settimana Santa curati dalla Confraternita dei Santissimi Misteri. Da qui prenderà il via la processione per le vie della città con la partecipazione della confraternita del Santissimo Sacramento, dell'Arciconfraternita di Santa Croce e del Gonfalone, dell'Arciconfraternita dei Servi di Maria e dell'Arciconfraternita dell’Orazione e Morte. Alle 19 si farà tappa alla chiesa di San Giacomo e alle 19,15 nella cattedrale di San Nicola. I simulacri che saranno portati in processione faranno una sosta all’interno della chiesa di San Giacomo.

Mercoledì 23 marzo, giornata del mercoledì santo, alle 18,30 si aprirà la chiesa di Sant'Andrea, eretta intorno al XVII secolo. Dalla chiesa, situata quasi a metà del Corso Vittorio Emanuele, partirà la processione della Madonna addolorata curata dalla confraternita dalla Santissimo Sacramento. La prima tappa sarà, verso le 19, nella chiesa di San Giacomo dove i confratelli dell'Orazione e Morte ospiteranno i simulacri della Madonna Addolorata e del Cristo in croce. Alle 19,15 la processione proseguirà per la cattedrale.

Il 24 marzo, giovedì santo, alle ore 18,30 la chiesa della Santissima Trinità, nell'omonimo corso, l'arciconfraternita di Santa Croce e del Gonfalone preparerà la celebrazione della messa in coena Domini e della lavanda dei piedi. Alle 20, in gran parte delle chiese cittadine si svolgeranno veglie e l'adorazione dei santi sepolcri.

Il 25 marzo, venerdì santo è il giorno della Crocifissione di Cristo, sarà una giornata intensa e ricca di funzioni religiose. La mattina alle ore 9, dalla chiesa di Sant'Antonio Abate, l'arciconfraternita dei Servi di Maria porterà il simulacro della Madonna della Addolorata in processione per le vie della città, toccando sette chiese del centro storico. Il corteo dei fedeli farà quindi sosta nella chiesa di San Giacomo, dove alle 10 ad accoglierli ci sarà l'arciconfraternita dell'Orazione e Morte, quindi alle 10,15 proseguirà per la cattedrale. In serata, alle ore 17,30 nella chiesa della Santissima Trinità si svolgerà il rito della deposizione del Cristo morto Alle 19 l'arciconfraternita di Santa Croce e del Gonfalone aprirà la processione e la Via Crucis per le vie della città che condurrà i fedeli alla chiesa di San Giacomo (ore 20), dove il simulacro della Madonna Addolorata e del Cristo in croce saranno accolti dall'arciconfraternita dell'Orazione e Morte. Alle 20,15 si proseguirà per la cattedrale.

La domenica di Pasqua di Resurrezione, 27 marzo, l'appuntamento per i fedeli è alle 10 nella chiesa della Santissima Trinità, dove l'arciconfraternita di Santa Croce e del Gonfalone guiderà la processione del Cristo risorto. Sempre alle 10, dalla chiesa di Sant'Antonio Abate l'arciconfraternita dei Servi di Maria porterà in processione la Madonna. Le due processioni, verso le 10,15, si ritroveranno in piazza Monsignor Mazzotti per l'Incontro tra Gesù risorto e la Vergine Maria. Piazza Colonna Mariana sarà anche il luogo di incontro di tutte le autorità religiose, delle confraternite cittadine, dei Gremi, del sindaco accompagnato dalla giunta municipale. La processione si concluderà nella cattedrale di San Nicola, dove l'arcivescovo di Sassari, padre Paolo Atzei, presiederà la concelebrazione eucaristica.
Commenti
21:42
Lo ha detto al convegno dei catechisti in corso di svolgimento ad Alghero - come riportato da Servizio d´Informazione Religiosa - il vescovo della diocesi di Alghero-Bosa, mons Mauro Maria Morfino
© 2000-2016 Mediatica sas