Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariCulturaAgricoltura › A Sassari, Coltiviamo il nostro futuro
A.B. 15 marzo 2016
La Coldiretti Provinciale spiega come diventare imprenditori agricoli. Il programma del seminario prevede l’analisi della Pac, del Psr 2014-2020 e della creazione di impresa
A Sassari, Coltiviamo il nostro futuro


SASSARI – La Coldiretti Sassari organizza il seminario “Coltiviamo il nostro futuro” per spiegare agli aspiranti agricoltori, agli imprenditori locali e agli enti istituzionali le chiavi di accesso al credito per la creazione di un’impresa agricola. L’occasione è quella dell’adozione del Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 che prevede un contributo pubblico di oltre un miliardo di euro a favore degli imprenditori sardi. Temi centrali dell’incontro, il primo insediamento in agricoltura ed i premi comunitari riservati ai giovani agricoltori di età compresa tra i 18 ed i 35 anni. Si tratta di sgravi fiscali, mutui a tassi agevolati e finanziamenti a fondo perduto pensati dall’Unione Europea per favorire il reinserimento degli Under 35 nel settore agricolo.

Durante il convegno, i rappresentanti della Coldiretti spiegheranno ai giovani agricoltori come muoversi attraverso la giungla di contributi europei e come accedere alle tante opportunità previste dalla Pac e dal Psr per promuove la competitività e lo sviluppo rurale delle aziende sarde.
«E' un importante momento di approfondimento rivolto ai giovani imprenditori del nostro territorio che grazie al Programma di Sviluppo Rurale 2014-2020 potranno sfruttare i finanziamenti riservati per l’avvio di un’azienda agricola – afferma il direttore della Coldiretti Sassari e Gallura Ermanno Mazzetti - Ma è anche un momento di crescita per tutti i protagonisti del settore che hanno superato la soglia dei quarant’anni e che vogliono capire come migliorare la propria azienda attraverso la Pac. A questo punto l’auspicio – conclude Mazzetti – è che la Regione attui al più presto il nuovo testo del Psr così da garantire continuità e sostegno al mondo agricolo regionale».

L’appuntamento è per giovedì 17 marzo, a partire dalle ore 10.30, nella sala Conferenze della Promocamera di Sassari, in Via Predda Niedda 18. Il programma del seminario prevede gli interventi di Luca Saba e Battista Culabu, rispettivamente direttore e presidente della Coldiretti Sardegna, di Ermanno Mazzetti, direttore della federazione provinciale della Coldiretti Sassari e Gallura, e di Alfonso Orefice, consulente Coldiretti Sardegna. Il seminario sarà anche l’occasione per fare il punto sui mancati pagamenti dei premi comunitari e sullo stato di mobilitazione annunciato dalla Coldiretti Sardegna. «Ogni giorno riceviamo centinaia di chiamate da parte degli imprenditori locali che da anni aspettano di ricevere il pagamento dei premi comunitari necessari per lo sviluppo delle loro attività – dichiara il presidente della Coldiretti Sardegna Battista Cualbu. Adesso l’attesa è diventata insostenibile. Pretendiamo che la Regione prenda una posizione chiara rispetto ad Agea e Argea senza continuare a scaricare le negligenze altrui sui produttori sardi».

Nella foto: Battista Cualbu e Luca Saba
Commenti
8:31
L´appuntamento a Santa Maria la Palma è venerdì 27 maggio. Durante la mattinata verrà allestito un percorso didattico che illustrerà ai presenti le varie fasi di lavorazione che l´allevatore svolge con gli animali. Stand con i prodotti agroalimentari
16:40
A Macomer dalla sera di sabato e fino a domenica 29, in quattro ristoranti si proporranno preparazioni di agnello di Sardegna Igp con la formula dello Street-food
23/5/2016
Il direttore della Coldiretti Sardegna Luca Saba ed il direttore della Coldiretti Sassari e Gallura Ermanno Mazzetti hanno incontrato gli alunni delle scuole medie dell´istituto comprensivo Monte Rosello Basso-Sacro Cuore per discutere del ruolo dell´agricoltura biologica in Sardegna
19:29
Favorire le aggregazioni dei produttori per rafforzare il tessuto economico e migliorare la competitività delle filiere agroalimentari: sono alcuni degli obiettivi della delibera approvata oggi dalla Giunta regionale
© 2000-2016 Mediatica sas