Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariCronacaSanità › «Gravi carenze in Pronto Soccorso»
Red 13 marzo 2016
Lo dichiara la Segretaria sassarese dell´FSl Mariangela Campus. Dura lettera indirizzata al Commissario Straordinario, al Direttore Sanitario e alla responsabile del Servizio Professioni Sanitarie. «Per evitare lo sfascio completo sono necessari interventi urgenti per tutelare gli utenti e salvaguardare lo stesso personale»
«Gravi carenze in Pronto Soccorso»


SASSARI - «Al Pronto Soccorso esiste un forte squilibrio fra i pesanti carichi di lavoro e l'esiguo personale infermieristico. Una situazione insostenibile che prelude allo sfascio completo di un servizio che è perno essenziale per il funzionamento della sanità della città e di tutto il territorio». Lo dichiara la Segretaria territoriale dell'FSl Mariangela Campus. Nella dura lettera indirizzata al Commissario Straordinario, al Direttore Sanitario e alla responsabile del Servizio Professioni Sanitarie I'FSI chiede un intervento urgente per «porre in essere tutte quelle misure necessarie a salvaguardare e tutelare utenti del Pronto Soccorso e personale che, viste le pesanti condizioni lavorative, non riesce a garantire appieno un'assistenza idonea e congrua a tutti i pazienti».

Il sindacato evidenzia che la carenza di organico «concorre a dilatare i tempi di attesa nel Pronto Soccorso e provoca il conseguente sovraffollamento della struttura creando tensioni tra dipendenti e pazienti tanto che la cronaca dei quotidiani locali riportano questi fatti come eclatante esempio di malasanità e violazione dei diritti dei cittadini». Le Linee-guida sul sistema di emergenza sanitaria e sul Triage intraospedaliero emanate dal Ministero della Salute in accordo con Regioni e Province Autonome (Accordo 25.10.2001, GU Serie Generale n.285 del 7.12.2001) parlano chiaro: nei Pronto Soccorso con affluenza superiore a 25.000 accessi l'anno il triage deve essere svolto da infermieri dedicati a tale funzione in maniera esclusiva. A Sassari si possono contare circa 48.000 accessi l'anno (come nel 2015 appena passato) e, pertanto, bisognerebbe avere due infermieri dedicati nel triage e quattro infermieri negli ambulatori per turno in modo tale da garantire consoni livelli assistenziali e un giusto clima lavorativo sereno organizzato al meglio. Attualmente vi sono solo due o tre infermieri negli ambulatori e uno nel triage.

«È palese che l'organico è del tutto inadeguato e insufficiente per i bisogni assistenziali dell'utenza e non può far fronte a carichi di lavoro che crescono di giorno in giorno. Si rischia di creare situazioni di tensione che possano portare errori e conseguenti denunce ed anche episodi aggressivi da parte dei pazienti che si ritrovano in situazioni di estenuante attesa e affollamento» sottolinea ancora Mariangela Campus. «Si sollecitano quindi urgenti azioni per colmare rapidamente i vuoti in dotazione organica per assicurare ai dipendenti un ambiente di lavoro sereno in cui siano garantiti i diritti contrattualmente definiti (ferie, riposi compensativi, recupero psicofisico) ed evitare disservizi e carenze assistenziali» conclude la Segretaria territoriale dell'FSl.
Commenti
28/4/2017
«Complimenti ai ricercatori ed all´Aism», dichiara l´assessore regionale della Sanità, dopo il riconoscimento scientifico straordinario per la pubblicazione, sulla più importante rivista medica internazionale, “The New England Journal of Medicine” di un articolo sulla presenza di alcune molecole in pazienti sardi affetti da Sclerosi multipla
© 2000-2017 Mediatica sas