Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariPoliticaNomadi › Furti e inquinamento a Piandanna. «Chiudete campo rom di Sassari»
S.A. 9 marzo 2016
Ritorna la polemica sui campi rom e stavolta esplode nel capoluogo turritano dove il movimento Alternativa Futura ne chiede la chiusura. Appello al sindaco Nicola Sanna
Furti e inquinamento a Piandanna
«Chiudete campo rom di Sassari»


SASSARI - «Il campo nomadi di Piandanna costituisce un pericolo per la salute e l'incolumità dei sassaresi. Per questo riteniamo opportuno chiudere tale insediamento e rimandare i nomadi a casa loro». Ritorna la polemica sui campi rom e stavolta esplode nel capoluogo turritano dove il movimento Alternativa Futura ne chiede la chiusura. «In questi mesi abbiamo assistito ad un'escalation di atti vandalici senza precedenti - dice il presidente Pietro Serra -, tra il menefreghismo delle istituzioni e l'impotenza delle Forze dell'Ordine».

«In un Paese civile i campi rom come quello di Sassari verrebbero smantellati e i delinquenti che rubano o appiccano rifiuti tossici arrestati. Così come l'amministrazione avrebbe avviato un'immediata opera di bonifica volta alla tutela della salute dei cittadini. Questo invece non è avvenuto. Al contrario si continua a lasciar aperto un campo che nel dicembre scorso ha reso insalubre l'aria con roghi di carta, cartone, cavi di gomma e plastica, indumenti e mobili usati, coinvolgendo in maniera particolare i reparti di Neonatologia e Terapia intensiva. In quel caso vi furono addirittura 13 arresti».

«Il nostro appello, sottoscritto da diverse centinaia di sassaresi, è che il campo venga chiuso e i nomadi rimandati nel loro luogo d'origine», prosegue Serra. «Chiediamo altresì che l'amministrazione si occupi prima dei sassaresi e poi degli extracomunitari. Perché, ad esempio, dopo l'incendio è stata allestita in gran fretta una tenda da dodici posti sino al ripristino della struttura, mentre ancora non si trovano soluzioni per i sassaresi che hanno difficoltà?». «Confidiamo nel buon senso del primo cittadino che lo scorso anno ha promesso entro il 2016 la chiusura del campo - conclude il leader dell'AFI -, così come richiedono le normative europee. Siamo sicuri che a tutto ciò non verrà meno e che fornisca pubblicamente i dettagli, qualora non volesse rispedirli indietro, sulle soluzioni abitative per gli abitanti del campo che ancora oggi non sono state definite».

Foto archivio
Commenti
© 2000-2016 Mediatica sas