Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariCronacaAmbiente › Sassari: via i topi dal centro storico. Piano prosegue nei quartieri
A.B. 4 marzo 2016
Le operazione hanno preso il via questa mattina, dal centro storico, per poi interessare i quartieri periferici della città
Sassari: via i topi dal centro storico
Piano prosegue nei quartieri


SASSARI – Ha preso il via dal centro storico di Sassari, il piano di derattizzazione programmato da Comune, Provincia e Multiss. Il piano, che andrà avanti per alcune settimane, consentirà di coprire la maggior parte dei quartieri sassaresi, in modo particolare quelli da cui sono arrivate il numero maggiore di segnalazioni. In questa prima fase di intervento, le squadre della Multiss posizioneranno una serie di esche speciali all'interno di caditoie e tombini presenti nei vicoli e dove, grazie anche alle segnalazioni dei cittadini, si presume possa esserci la presenza di colonie di ratti.

Inoltre, il clima mite di quest'anno potrebbe anche portare ad una maggiore proliferazione di topi e ratti ed il programma di derattizzazione, concordato con Provincia e Multiss, risulta quanto mai necessario dal punto di vista igienico sanitario. Nei giorni scorsi, i tecnici del Settore Ambiente si sono confrontati con quelli della Multiss per definire un piano di intervento ed individuare le aree sulle quali agire con priorità. «In precedenza, avevamo soltanto una serie di interventi a spot – spiega l'assessore comunale all'Ambiente Fabio Pinna – con i quali si chiedeva alla Multiss di intervenire a seconda delle segnalazioni che venivano raccolte dai nostri uffici. Adesso, invece, abbiamo programmato un'azione massiccia che interesserà gran parte della città».

Il piano avrà la durata di alcune settimane e gli interventi che partiranno nel centro storico vedranno i tecnici della Multiservizi Sassari impegnati per circa tre giorni. Dopo il centro storico, sono previsti interventi nei quartieri periferici come Luna e Sole, Carbonazzi, Sant'Orsola, Latte Dolce, Cappuccini, Monserrato e Rizzeddu. «Abbiamo ritenuto questa modalità di azione la più efficace per garantire la tutela igienico sanitaria dei nostri concittadini – conclude il rappresentante della Giunta di Nicola Sanna – e, grazie all'accordo con Provincia e Multiss, per l'Amministrazione Comunale sarà a costo zero».
Commenti
16:35
Raffaele Cadinu, al quale mi lega una vecchissima amicizia, ha inserito nel suo ultimo intervento a riguardo dei recenti avvenimenti che hanno comportato un mutamento delle condizioni del Calich, una serie di dati quantitativi in merito ai contenuti di fosforo e azoto
24/2/2017
Passo in avanti per le bonifiche in Sardegna. La conferenza di servizi convocata dal Ministero dell´Ambiente sul programma di messa in sicurezza e risanamento della falda acquifera dell´area industriale di Portovesme ha infatti avuto un esito positivo
25/2/2017
All’apparire delle alghe nella laguna del Calich, come ad ogni alba che si rispetti, riascoltiamo il medesimo chicchirichì. Il solito costante ritornello, tormentone dei cittadini, che racconta la necessità di nuovi studi per capire cosa sta succedendo nella Laguna del Calich
24/2/2017
Una proposta di legge sulla tutela e valorizzazione delle maschere etno antropologiche. E´ l´iniziativa presentata stamane a Nuoro dai Riformatori Sardi
24/2/2017
L´Amministrazione comunale, in collaborazione con il gestore del servizio, Ambiente 2.0, ha programmato per mercoledì 1 marzo, in piazza Umberto I, un evento aperto al pubblico e alle scuole, durante cui sarà valutata la qualità del materiale conferito nei contenitori dell´indifferenziato
© 2000-2017 Mediatica sas