Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariOpinioniSanitàAl San Giovanni Battista lavoratori allo stremo
Marco Tedde 29 febbraio 2016
L'opinione di Marco Tedde
Al San Giovanni Battista lavoratori allo stremo


E’ trascorso un mese dall'approvazione del Regolamento attuativo della norma di legge che tra le altre cose prevede il passaggio della Fondazione San Giovanni Battista alla Asl n. 1, ma ancora non abbiamo notizia dell’emanazione del necessario Decreto del Presidente della Regione. E’ veramente doloroso percepire lo stato di confusione e di incertezza della Giunta regionale in relazione a questa atavica problematica che impedisce al percorso di assorbimento della Fondazione San Giovanni Battista da parte della Asl di Sassari di muovere significativi passi avanti.

Prosegue lo stato di paralisi amministrativa della Fondazione, aggredita dai creditori e nel contempo si protrae l’inadempienza dei Comuni e della Asl nei confronti della agonizzante Fondazione. Così come permane l’impossibilità della San Giovanni Battista di provvedere al pagamento dei fornitori, -che stanno attraversando anch’essi un momento di grande difficoltà- ma anche dell’Inps e di Equitalia. Ed è paradossale che dal mese prossimo non potranno essere pagate la fornitura di energia elettrica e si sta rischiando anche di non ottenere più credito per il gasolio da riscaldamento. Ma ciò che desta vero allarme sociale è che oggi i lavoratori maturano sette mensilità di retribuzione.

Una situazione inaccettabile che riduce allo stremo le famiglie dei lavoratori che non hanno neanche i minimi mezzi di sussistenza e non riescono a pagare le bollette delle forniture e ad onorare i loro debiti. Non è credibile che una Regione che salva le poltrone dei Commissari delle Asl e consente all’interno delle ASL stesse sprechi ed inefficienze che negli ultimi mesi hanno creato un deficit di oltre 250 milioni, non riesca neanche a trovare le risorse per dare a questi lavoratori almeno un acconto sulle sette mensilità dovute. Invitiamo per l’ennesima volta Pigliaru e la Giunta Regionale ad affrontare col necessario impegno quello che oramai è diventato un vero e proprio dramma sociale.

* consigliere regionale Forza Italia
Commenti
16:17
E’ durato quasi quattro ore, giovedì mattina a Carbonia, il confronto serrato tra l’assessore regionale della Sanità con il manager dell’Ats, la direttrice della Assl del Sulcis Maddalena Giua ed i ventitre sindaci del territorio
25/5/2018
«La Sanità non ha e non deve avere bandiere e colori politici. In questo siamo totalmente d’accordo col sindaco Mario Bruno e pure con alcune forze di Opposizioni più responsabili», dichiara il capogruppo del Pd in Consiglio comunale Mimmo Pirisi
24/5/2018 video
Il gruppo della Lega accende i riflettori sul trasferimento delle sale operatorie e della degenza dell´ospedale Marino di Alghero e protesta contro le politiche della sanità nella Regione Sardegna. «Non si smantellano le eccellenze» gridano con forza gli esponenti politici. Tra loro infermieri e medici. Le parole dei coordinatori provinciale e cittadino, Ignazio Manca e Giorgia Vaccaro e quelle della sassarese Noemi Sanna. Le interviste sul Quotidiano di Alghero.
24/5/2018
In riferimento alle ultime dichiarazioni rilasciate sul futuro dei presidi ospedalieri di Alghero, l’Ats Sardegna-Assl Sassari rassicura tutta la cittadinanza del Distretto territoriale e garantisce che «non è previsto alcun piano di ridimensionamento dell’offerta dei servizi sanitari e chirurgici»
24/5/2018 video
«E´ l´inizio di un piano di smantellamento della sanità algherese. E´ una battaglia di civiltà e dignità rispetto alla quale non defletteremo». Parole di Michele Pais, questa mattina alla manifestazione della Lega davanti all´ospedale Marino di Alghero. E sull´addio a Forza Italia il leader dell´opposizione in Consiglio comunale è sferzante e taglia corto al microfono del Quotidiano di Alghero: «Sono un movimentista, non sono un politico da salotto e non mi piace dilungarmi in chiacchiere».
© 2000-2018 Mediatica sas