Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariCulturaCulturaExtravaganza e Ultralight a Palazzo Ducale
Red 26 febbraio 2016
Entrambe le mostre si inseriscono all’interno di un’unica iniziativa avente lo scopo di ricordare, nel primo anniversario della sua scomparsa, la figura di Angelo Tilocca, già presidente provinciale del Fondo Ambiente Italiano, collezionista ed esperto d’arte, da sempre impegnato nella promozione e valorizzazione dell’arte e più in generale della cultura e tra i primi organizzatori del progetto
Extravaganza e Ultralight a Palazzo Ducale


SASSARI - La Banca di Sassari, con il patrocinio del Comune di Sassari, presenta a Palazzo Ducale la rassegna Extravaganza-Ultralight. Eccentricità e leggerezza dalla Collezione della Banca di Sassari, a cura di Davide Mariani e in memoria di Angelo Tilocca, che verrà inaugurata sabato 27 febbraio alle ore 18 nella rinnovata Sala Duce. La Banca di Sassari, attraverso il suo marchio “Conosciamoci Meglio”, ancora una volta contribuisce ad arricchire l’offerta di manifestazioni e appuntamenti culturali del territorio nell’ottica di divulgare la realtà artistica passata e presente della Sardegna.

Entrambe le mostre Extravaganza - Ultralight si inseriscono all’interno di un’unica iniziativa avente lo scopo di ricordare, nel primo anniversario della sua scomparsa, la figura di Angelo Tilocca, già presidente provinciale del Fondo Ambiente Italiano, collezionista ed esperto d’arte, da sempre impegnato nella promozione e valorizzazione dell’arte e più in generale della cultura e tra i primi organizzatori del progetto. La rassegna raggruppa una totalità di 50 artisti, tra storici e contemporanei, e oltre 70 opere appartenenti alla Collezione d’Arte della Banca di Sassari, e nasce con l’intento di mettere in luce due degli aspetti più emblematici e discussi dell’arte: la stravaganza e la leggerezza.

Suddivise per affinità concettuali e formali, le mostre danno vita a due percorsi idealmente opposti eppure complementari che restituiscono due facce della stessa medaglia. Se, in una visione olistica, la totalità è sempre superiore rispetto alla mera sommatoria delle parti, effettuare una ripartizione dicotomica delle stesse in due macrostorie, che non si autoescludono a vicenda ma anzi si completano, può in questo caso favorire una maggiore comprensione delle cornici tematiche proposte. La prima delle due mostre, Extravaganza, presenta artisti che, nella loro carriera, rispetto ai canoni generali hanno saputo offrire una visione insolita e anticonformista, uscendo dal recinto comune, alla ricerca della propria vocazione. Imprevedibili, eccentriche, bizzarre e letteralmente “fuori dai limiti”, le opere di Extravaganza, nel loro insieme, appaiono come la risultante di un prezioso serbatoio di idee, un disordine apparente capace di far riflettere sulla condizione umana e allo stesso tempo di aprire una finestra sul mondo degli artisti che le hanno prodotte.

Incubi, personaggi grotteschi, visioni oniriche e sguardi introspettivi, figure leggendarie e mitologiche unitamente a un originale bestiario si susseguono accompagnando lo spettatore all’interno del percorso. Diametralmente opposta invece la mostra Ultralight che riunisce quanti hanno cercato nell’arte una dimensione delicata e leggera, una realtà idealizzata. Le opere esposte sono l’esito di uno sguardo profondo che, attraverso il potere evocativo delle immagini e quello associativo del linguaggio, conduce verso soluzioni di tono più intimistico che, tuttavia, non escludono il conflitto, ma lo traducono in energia produttiva. Creature incantate, motivi floreali e ripetizioni modulari si alternano nello spazio espositivo a raffinate nature morte, vedute paesaggistiche e delicate rappresentazioni della quotidianità, secondo un equilibrio armonioso, vitale e dinamico.
Commenti
27/6/2016
Nei giorni scorsi il Comune, con il sindaco Antonio Diana, e l´Arcidiocesi di Sassari, con l´arcivescovo Paolo Atzei, hanno siglato un protocollo di intesa per lavori di restauro, consolidamento statico e l´adeguamento delle pertinenze della chiesa di via Sassari
27/6/2016
Rinnovato il progetto di interscambio culturale tra le città che la compongono: Nola, Sassari, Viterbo, Palmi e Gubbio per le loro feste secolari (Festa dei Gigli, Faradda dei Candelieri, Macchina di Santa Rosa e Varia)
© 2000-2016 Mediatica sas