Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariAmbienteAmbiente › Cittadini nella ricerca: progetti in Ateneo
S.A. 10 febbraio 2016
Coinvolgere i cittadini nella ricerca scientifica: la sfida dei progetti Wikiplantbase#SardegnA e Life MIPP. Appuntamento venerdì 12 febbraio al´Università di Sassari
Cittadini nella ricerca: progetti in Ateneo


SASSARI - Saranno presentati al pubblico venerdì 12 febbraio i risultati di "Wikiplantbase" e Life MIPP (Monitoring of insects with public participation), due progetti di ricerca partecipativi. L'appuntamento è alle 17.15 nell’aula Servazzi del Dipartimento di Agraria dell’Università di Sassari in via De Nicola. Chiamare in causa i cittadini è la nuova frontiera della “scienza dei cittadini” per rendere fruibili a tutti i risultati della ricerca - fornendo uno strumento utile per l’approfondimento della conoscenza e la sensibilizzazione ai problemi ambientali – e per coinvolgere i cittadini nella raccolta dei dati.

Questi ultimi vengono validati in modo critico da personale specializzato che garantisce elevati standard delle banche dati. In quest’ottica operano i progetti Wikiplantbase e Life MIPP che raccolgono dati su scala territoriale relativi alla distribuzione delle piante e di alcuni insetti protetti dalla Direttiva Habitat. Il progetto, coordinato da Simonetta Bagella del Dipartimento di Scienze della Natura e del Territorio di Uniss e finanziato dalla Fondazione Banco di Sardegna, nasce dalla collaborazione tra Università di Sassari e Università di Pisa.

È un progetto scientifico-divulgativo che ha l’obiettivo di riunire in un database online gratuito tutte le informazioni disponibili sulla distribuzione delle piante in Sardegna. Collaborano numerosi ricercatori e non addetti ai lavori che aggiornano continuamente le informazioni inserendo nuovi dati acquisiti direttamente in campo o derivanti da indagini bibliografiche o campioni d’erbario. Attualmente sono state inserite oltre 35000 segnalazioni relative a 1870 specie e 1718 località liberamente accessibili al sito del progetto. Al progetto è collegata anche la comunità facebook "Flora della Sardegna".

Il progetto Life “MIPP” Monitoring of insects with public participation (Life 11 NAT/IT/000252), coordinato dal Corpo Forestale dello Stato e cofinanziato dall'Unione europea, si occupa di sviluppare nuovi metodi per il monitoraggio delle popolazioni italiane di insetti protetti dalla “Direttiva Habitat”. Partecipano il Centro per lo Studio e la Conservazione della Biodiversità Forestale “Bosco Fontana”, “La Sapienza” Università di Roma, l’Università degli Studi “Roma Tre”, il Ministero dell'Ambiente, la Regione Lombardia e il Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l'Analisi dell'Economia Agraria.

Le specie target sono i coleotteri Osmoderma eremita, Lucanus cervus, Cerambyx cerdo, Rosalia alpina e Morimus asper/funereus, le farfalle Parnassius apollo, Zerynthia polyxena e Lopinga achine e la rara cavalletta Saga pedo, che rivestono un ruolo ecologico importantissimo negli ecosistemi forestali in cui vivono. Anche in MIPP i cittadini possono aiutare i ricercatori inviando le proprie segnalazioni sulla presenza degli insetti in tutto il territorio italiano. Fino a oggi 305 segnalatori hanno contribuito con 981 segnalazioni, visibili direttamente sul sito del progetto e che stanno confluendo nel database del Network Nazionale per la Biodiversità del Ministero dell'Ambiente.
Commenti
21/4/2018
Atto storico del Comune di Alghero che tenta di chiudere una vergogna aperta pluridecennale, con insediamenti abusivi sulla costa di Porto Conte. Nonostante la prescrizione nel processo, rimane la lottizzazione senza autorizzazione e il dirigente pubblica l´atto con cui vengono annesse al patrimonio pubblico le 133 piazzole
21/4/2018
I carabinieri della compagnia di Porto Torres guidati dal capitano Romolo Mastrolia in collaborazione con i militari dei Noe - Nucleo operativo ecologico - hanno denunciato un portotorrese e due cittadini rom per abbandono di rifiuti pericolosi all’interno del campo nomadi
21/4/2018
«Il Wwf, vista l’ordinanza d’ingiunzione pubblicata nell’albo Pretorio del Comune di Alghero, plaude all’azione intrapresa dal dirigente del settore Demanio del Comune di Alghero Guido Calzia che mira ad acquisire al patrimonio comunale l’area di Sant’Imbenia nel Comune di Alghero», dichiara il delegato Wwf per la Sardegna Carmelo Spada
20/4/2018
A Parigi il percorso individuato è il riconoscimento del corallo come patrimonio dell’umanità. Dopo Alghero, anche la cittadina in provincia di Napoli ha proposto la candidatura della lavorazione artigianale del corallo e del cammeo di Torre del Greco a patrimonio immateriale dell´Umanità Unesco”
14:41
«Noi del circolo Pd di Porto Torres chiediamo all´amministrazione maggiore attenzione alle segnalazioni che i cittadini quotidianamente fanno attraverso i partiti o personalmente sui social, per denunciare i tanti problemi presenti nel nostro territorio comunale»
© 2000-2018 Mediatica sas