Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariPoliticaAmministrazione › Assenso a donare gli organi. Sassari: 346 casi in un mese
S.A. 3 febbraio 2016
Dal 2 al 31 gennaio, infatti, su 900 carte di identità rilasciate da Punto Città, sono state 346 le dichiarazioni di assenso. Il nuovo servizio è stato presentato questa mattina nella sala conferenze di Palazzo Ducale
Assenso a donare gli organi
Sassari: 346 casi in un mese


SASSARI – Dal 29 dicembre scorso è attivo a Sassari il servizio di registrazione della dichiarazione di volontà sulla donazione di organi al momento del rilascio o del rinnovo del documento di identità. E dal momento della sua partenza il servizio ha fatto registrare un alto numero di dichiarazioni. Dal 2 al 31 gennaio, infatti, su 900 carte di identità rilasciate da Punto Città, sono state 346 le dichiarazioni di assenso.

Il nuovo servizio è stato presentato questa mattina nella sala conferenze di Palazzo Ducale alla presenza dell'assessora alle Politiche per l'innovazione e Punto Città Amalia Cherchi, del presidente del gruppo intercomunale Sassari-Ittiri dell'Aido Antonio Dessanti, della presidente dell'associazione Love for Liver for Life Ica Cherchi e della referente per il Centro trapianti di Sassari Lida Doddo. La legge numero 98 del 9 agosto 2013 dispone che la carta di identità può contenere l'indicazione del consenso o del diniego della persona cui si riferisce a donare gli organi in caso di morte e che i Comuni trasmettono i dati relativi al consenso o il rifiuto alla donazione degli organi al Sistema informativo trapianti.

Il consiglio comunale di Sassari, già a dicembre 2012, si era espresso in maniera favorevole sull'assenso alla donazione di organi da sottoscrivere al momento del primo rilascio o del rinnovo della carta di identità. «Questo anche in considerazione del fatto che – ricorda il sindaco Nicola Sanna – la raccolta e l'inserimento delle dichiarazioni di volontà, al momento del rilascio o del rinnovo del documento di identità, rappresenta un'opportunità per aumentare il numero delle dichiarazioni e incrementare in modo graduale il bacino dei soggetti potenzialmente donatori».

Dai dati a disposizione di Punto Città Sassari risulta che dal 2000 al 2015, attraverso 139 Aziende sanitarie locali sono state raccolte 153.617 dichiarazioni di assenso. Dal 2012 al 2015, in soli tre anni, attraverso 250 Comuni sono state raccolte 117.346 dichiarazioni di assenso. Un risultato che dimostra quanto siano forti le potenzialità di questa procedura. «E anche a Sassari, ricordando che è uno dei primi Comuni della Sardegna che ha attivato tale servizio, il numero delle dichiarazioni raccolte in un solo mese, 346, è a dir poco straordinario», conclude Amalia Cherchi.

Nel 2015 a Sassari è stato messo a punto un modello procedurale che ha previsto un piano di formazione del personale. A marzo 2015 un gruppo di dipendenti del Comune di Sassari ha partecipato al corso di formazione “Una scelta in Comune” che si è svolto a Sassari nei locali della biblioteca comunale, organizzato dal Centro regionale trapianti della Sardegna, in collaborazione con il gruppo intercomunale Sassari-Ittiri dell'Aido e il Comune di Sassari. Al corso hanno partecipato anche diversi Comuni della Provincia di Sassari. Con delibera del giugno 2015, proposta dall'allora assessore Luigi Polano, è stata approvata l'attivazione del servizio di registrazione della dichiarazione di volontà sulla donazione di organi al momento del rilascio o del rinnovo del documento di identità.
Commenti
16:13
Immediata la replica dell´Amministrazione comunale di Alghero in merito alle accuse del Movimento 5 Stelle sulla presunta continuità col passato nell´assegnazione degli incarichi legali ad Alghero
11:16
Così i due consiglieri comunale algheresi del Movimento 5 Stelle, Roberto Ferrara e Graziano Porcu, che accusano l´Amministrazione comunale nel proseguire con le stesse modalità poco limpide nella scelta degli avvocati adottate in passato
19:22
Si ricercano figure professionali di categoria B, C e D1 provenienti da altri enti. Sono dodici le posizioni da ricoprire che verranno ricercate attraverso la mobilità volontaria esterna da altri enti
21/6/2018
Continua il programma di assunzioni con ulteriori immissioni nella pianta organica a continuazione del programma che nel 2017 ha consentito l´assunzione a tempo indeterminato di ventisette persone. Altri ventitre ingressi in organico sono in programma per il 2018: entro luglio tutte le procedure saranno chiuse
20/6/2018
Con l´approvazione a maggioranza durante la seduta di ieri, il Consiglio comunale ha deliberato non solo di entrare nel Consiglio direttivo della Fondazione, ma anche di prevedere azioni ed interventi futuri a sostegno delle attività di ricerca, promozione e conservazione della cultura sarda a cura del Centro studi istituito dalla Fondazione, attività che l’Amministrazione si impegna a programmare per l’annualità 2018
© 2000-2018 Mediatica sas