Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariPoliticaAmministrazione › Assenso a donare gli organi. Sassari: 346 casi in un mese
S.A. 3 febbraio 2016
Dal 2 al 31 gennaio, infatti, su 900 carte di identità rilasciate da Punto Città, sono state 346 le dichiarazioni di assenso. Il nuovo servizio è stato presentato questa mattina nella sala conferenze di Palazzo Ducale
Assenso a donare gli organi
Sassari: 346 casi in un mese


SASSARI – Dal 29 dicembre scorso è attivo a Sassari il servizio di registrazione della dichiarazione di volontà sulla donazione di organi al momento del rilascio o del rinnovo del documento di identità. E dal momento della sua partenza il servizio ha fatto registrare un alto numero di dichiarazioni. Dal 2 al 31 gennaio, infatti, su 900 carte di identità rilasciate da Punto Città, sono state 346 le dichiarazioni di assenso.

Il nuovo servizio è stato presentato questa mattina nella sala conferenze di Palazzo Ducale alla presenza dell'assessora alle Politiche per l'innovazione e Punto Città Amalia Cherchi, del presidente del gruppo intercomunale Sassari-Ittiri dell'Aido Antonio Dessanti, della presidente dell'associazione Love for Liver for Life Ica Cherchi e della referente per il Centro trapianti di Sassari Lida Doddo. La legge numero 98 del 9 agosto 2013 dispone che la carta di identità può contenere l'indicazione del consenso o del diniego della persona cui si riferisce a donare gli organi in caso di morte e che i Comuni trasmettono i dati relativi al consenso o il rifiuto alla donazione degli organi al Sistema informativo trapianti.

Il consiglio comunale di Sassari, già a dicembre 2012, si era espresso in maniera favorevole sull'assenso alla donazione di organi da sottoscrivere al momento del primo rilascio o del rinnovo della carta di identità. «Questo anche in considerazione del fatto che – ricorda il sindaco Nicola Sanna – la raccolta e l'inserimento delle dichiarazioni di volontà, al momento del rilascio o del rinnovo del documento di identità, rappresenta un'opportunità per aumentare il numero delle dichiarazioni e incrementare in modo graduale il bacino dei soggetti potenzialmente donatori».

Dai dati a disposizione di Punto Città Sassari risulta che dal 2000 al 2015, attraverso 139 Aziende sanitarie locali sono state raccolte 153.617 dichiarazioni di assenso. Dal 2012 al 2015, in soli tre anni, attraverso 250 Comuni sono state raccolte 117.346 dichiarazioni di assenso. Un risultato che dimostra quanto siano forti le potenzialità di questa procedura. «E anche a Sassari, ricordando che è uno dei primi Comuni della Sardegna che ha attivato tale servizio, il numero delle dichiarazioni raccolte in un solo mese, 346, è a dir poco straordinario», conclude Amalia Cherchi.

Nel 2015 a Sassari è stato messo a punto un modello procedurale che ha previsto un piano di formazione del personale. A marzo 2015 un gruppo di dipendenti del Comune di Sassari ha partecipato al corso di formazione “Una scelta in Comune” che si è svolto a Sassari nei locali della biblioteca comunale, organizzato dal Centro regionale trapianti della Sardegna, in collaborazione con il gruppo intercomunale Sassari-Ittiri dell'Aido e il Comune di Sassari. Al corso hanno partecipato anche diversi Comuni della Provincia di Sassari. Con delibera del giugno 2015, proposta dall'allora assessore Luigi Polano, è stata approvata l'attivazione del servizio di registrazione della dichiarazione di volontà sulla donazione di organi al momento del rilascio o del rinnovo del documento di identità.
Commenti
10:01 video
Via libera al Rendiconto 2015 del comune di Alghero con i voti unanimi della maggioranza, l´astensione dei consiglieri Cinque Stelle, Pd e Upc presenti, il voto contrario di Maurizio Pirisi di Forza Italia. Le immagini integrali delle sedute di consiglio di giovedì sera e venerdì mattina
22/6/2016
L’assessore alle Finanze Donato Forcillo lascia il proprio incarico per motivi professionali dopo una anno di amministrazione comunale
23/6/2016
Manifestazione d´interesse rivolta ai proprietari di alloggi, relativa al progetto presentato al Ministero degli Interni dai Servizi Sociali del Comune per far fronte all´inserimento abitativo e sociale di rifugiati e titolari di protezione internazionale. C’è tempo fino a lunedì 4 luglio
23/6/2016
Con le relazioni del sindaco Guido Tendas e degli assessori comunali, il Consiglio Comunale ha iniziato l’esame del bilancio di previsione 2016
© 2000-2016 Mediatica sas