Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariPoliticaAmministrazione › Sassari dice stop alla tortura
A.B. 3 febbraio 2016
Il Consiglio Comunale ha approvato all’unanimità la mozione promossa da Amnesty International per chiedere al Parlamento di introdurre il reato di tortura in Italia. Nella stessa seduta, la massima assise cittadina ha rinnovato il Collegio dei Revisori dei Conti
Sassari dice stop alla tortura


SASSARI - Nella seduta di ieri (martedì), il Consiglio Comunale di Sassari ha approvato la mozione promossa da Amnesty International per chiedere al Parlamento di introdurre al più presto il reato di tortura in Italia. A Palazzo Ducale, l’ordine del giorno presentato dalla Settima Commissione Consiliare è stato votato all’unanimità. Nel Codice Penale italiano, non è presente il reato di tortura, una mancanza che non permette all’Italia di prevenire e punire efficacemente gravi violazioni dei diritti umani. Per questo, Amnesty International sta chiedendo ai Consigli Comunali di approvare una mozione che solleciti il Parlamento italiano ad introdurre il reato di tortura nell’ordinamento italiano.

A metà gennaio una delegazione di Amnesty International Sassari aveva incontrato la Settima Commissione del Comune di Sassari, presieduta da Esmeralda Ughi, per illustrare la mozione e la campagna “Stop alla tortura”, che Amnesty International sta portando avanti su questo tema. Nell’occasione, Amnesty International Sassari aveva riscontrato l’orientamento favorevole dei commissari dei diversi schieramenti, che si è tradotto nella votazione di ieri sera. In provincia di Sassari, la mozione è già stata approvata dai Consigli Comunali di Ittiri ed Uri.

Durante la seduta, è stato votato all'unanimità anche l'annullamento della deliberazione del Consiglio Comunale sulla precedente nomina del Collegio dei Revisori dei conti per il Triennio 2016-2018, votando poi il nuovo Collegio. Sono stati eletti il presidente Gianfranca Cossu con 26 voti, Francesco Masala con 20 ed Ettore Tanferna con 10. Approvazione unanime anche per lo schema di convenzione di lottizzazione tipo. I piani di lottizzazione sono subordinati al rilascio (in esito ad una procedura complessa) di apposito provvedimento autorizzativo del Comune che la legge condiziona, sotto il profilo dell'operatività, alla stipula di una convenzione con cui il privato assume a proprio carico specifici oneri patrimoniali connessi alla realizzazione delle opere di urbanizzazione. Infine, sempre all'unanimità, è stato approvato il regolamento comunale per l'istituzione del servizio “nonna e nonno vigile”.
Commenti
18:07
Il caso del comune di Oristano, in cui, dopo due convocazioni, l´assemblea consiliare non ha ancora approvato il riequilibrio del bilancio, viene approfondito in queste ore dagli uffici dell´assessorato degli Enti Locali
16:33
In bilico la tenuta della maggioranza ad Oristano, dove il Comune rischia seriamente il commissariamento da parte della Regione che però è intenzionata a vederci chiaro sul provvedimento di riequilibrio di bilancio, bocciato per la seconda volta dal Consiglio comunale grazie ai voti di quattro dissidenti del centrosinistra
© 2000-2016 Mediatica sas