Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariPoliticaRegione › Export e Ict: incontro a Sassari
A.B. 29 gennaio 2016
Oggi, gli assessori regionali Maria Grazia Piras e Gianmario Demuro hanno incontrato le imprese nel corso del workshop Obiettivo Export, nelle sale della Camera di Commercio
Export e Ict: incontro a Sassari


SASSARI - L’Ict è un settore con enormi prospettive di crescita, soprattutto in Sardegna dove esistono importanti realtà produttive capaci di offrire un ricco patrimonio di conoscenza, grazie alle esperienze acquisite negli ultimi anni nei mercati esteri. Oggi tutto si muove a grande velocità sull’economia della condivisione, sull’intelligenza collettiva e sulla produzione a costi marginali che tendono allo zero: il settore dell’Ict è il motore di questo cambiamento. È quanto emerso dal racconto degli imprenditori che oggi (venerdì), nella sala della Camera di Commercio di Sassari, hanno animato il workshop “Obiettivo Export. La Sardegna e i mercati internazionali”, iniziativa dell’Assessorato Regionale dell’Industria inserita nell’ambito del più vasto programma triennale regionale per l’internazionalizzazione rivolto alle piccole e medie imprese isolane. Dopo l’evento organizzato a dicembre, con il workshop dedicato al settore dell’agroalimentare, oggi l’attenzione si è concentrata sulle aziende che operano con ottimi risultati nel settore delle Tecnologie dell’informazione e della comunicazione e sulle opportunità che il settore stesso può ancora offrire.

L’Ict in Sardegna ha già numeri di una certa consistenza: 1904 imprese e 6670 addetti; un know how che si è accumulato nel tempo; competenze e capacità professionali molto avanzate. Non a caso, queste imprese rappresentano il 2percento del settore Industria e Servizi, una quota quasi pari al dato nazionale. Accanto ad alcune grandi imprese (tre, che da sole contano 1900 addetti), ci sono molte piccole imprese distribuite per prodotti e territorio (1900 imprese con meno di dieci addetti, ma che occupano nel complesso 3300 addetti). In questo settore non c’è bisogno di grande dimensione per esportare: quindi tutte, ma meglio se in rete, possono accedere ai mercati internazionali con i propri piani export.

«Le esperienze di successo, raccontate oggi dagli imprenditori che lavorano nell’Ict, rafforzano ancora di più il percorso che abbiamo intrapreso nel supportare le aziende sia sui finanziamenti che sull’internazionalizzazione», ha dichiarato l’assessore regionale dell’Industria Maria Grazia Piras, che ha chiuso i lavori del workshop. «La Sardegna, lo dicono gli imprenditori del settore, è il luogo ideale per lavorare nell’Ict: qui ci sono le professionalità, le università e le competenze. Ora dobbiamo crescere. Ecco perché il distretto dell’Ict va sostenuto e aiutato. La Regione sta facendo due cose: da un lato l’intervento sui finanziamenti, dall’altro le iniziative per l’export. Sul fronte dei finanziamenti – ha aggiunto l’assessore – c’è un fondo di 10milioni di euro che la Regione ha deciso di costituire per l’acquisizione di partecipazioni dirette in imprese innovative. Non meno importanti sono le risorse destinate all’internazionalizzazione. Proprio ieri la commissione Attività produttive del Consiglio regionale ha dato il via libera alle direttive per la promozione nei mercati esteri delle Pmi in forma aggregata. La Giunta – ha ricordato la titolare dell’Industria – pubblicherà nelle prossime settimane un bando a sportello che rimarrà aperto per tre anni. Ogni rete di imprese potrà ottenere fino a 800mila euro di finanziamento. Abbiamo stanziato 16milioni di euro con un obiettivo concreto: aiutare le piccole e medie imprese dell’Isola a conquistare i mercati esteri. Ma chiediamo alle imprese di fare rete perché solo unendo le forze si possono creare opportunità nei mercati internazionali».

A introdurre i lavori del workshop è stato l’assessore degli Affari generali, Personale e Riforma della Regione Gianmario Demuro, che si è soffermato sul piano di digitalizzazione dell’Amministrazione Regionale. L’assessore, nell’illustrare i contenuti del piano, ha annunciato la convocazione, nelle prossime settimane, della prima conferenza regionale sull’Agenda digitale. «Vogliamo chiamare a raccolta le imprese del settore. Sarà un importante momento di confronto per esaminare, nel concreto, quale contributo gli imprenditori vogliono e possono offrire per rafforzare il processo di sviluppo delle nuove tecnologie in Sardegna. Sul versante delle infrastrutture – ha detto Demuro – stanno per partire i lavori per la diffusione della banda ultra larga in 324 Comuni sardi che rientrano nelle aree in fallimento di mercato, in cui gli operatori privati non hanno manifestato interesse a intervenire. Questi interventi saranno interamente realizzati con risorse pubbliche per garantire uguaglianza di diritti e parità di accesso a Internet a tutti i sardi. Tutte le azioni sono rivolte alla riduzione del divario digitale, condizione indispensabile per avviare nuovi processi di crescita economica nei territori».
Commenti
22/2/2017
Sardegna e Cina rafforzano l´alleanza. «Ricerca ed innovazione sono settori per noi prioritari», ha dichiarato il vicepresidente della Regione autonoma della Sardegna Raffaele Paci
21/2/2017
«Occorre una vera e propria mobilitazione del nord Sardegna ed un risveglio delle coscienze» dice l´ex sindaco forzista di Alghero Marco Tedde. «La classe dirigente della Provincia continua ad assistere a questi eventi in modo sonnacchioso»
22/2/2017
«Ci contestano la forma. Noi, invece, pensiamo alla sostanza», dichiara l´assessore regionale della Programmazione e del Bilancio Raffaele Paci
11:52
Il documento, che mette al centro l’esperienza della Sardegna, sarà adottato nella sua stesura definitiva oggi, a Malta, dall’assemblea Arlem, l’organo del Comitato europeo delle Regioni che si occupa di politiche euro-mediterranee
8:55
La decisione di istituire un tavolo di discussione e verifica sul nuovo strumento di lotta alla povertà è la principale novità scaturita dall’incontro tra l’assessore Luigi Arru e una delegazione dell’Anci guidata dal presidente Emiliano Deiana
22:02
«Riconosciuti i nostri diritti», ha dichiarato l´assessore regionale degli Enti locali Cristiano Erriu, dopo l´accordo sulla ripartizione delle risorse, che prevede agli enti di area vasta dell’Isola 20milioni di euro per il 2017 e 30milioni dal 2018
11:01
Alcuni consiglieri regionali hanno presentato una mozione al presidente Pigliaru ed all’assessore all’Industria Piras sui gravi ritardi che stanno caratterizzando la ripresa dell’attività estrattiva nella sito olmedese. Primo firmatario Gaetano Ledda, che ieri si è recato ad Olmedo, insieme ad altri tre esponenti del movimento La Base
16:45
E´ l´attacco diretto del presidente del partito Gesuino Muledda che, insieme al consigliere Emilio Usula, hanno puntato il dito contro l´assessore della Programmazione Raffaele Paci
18:44
A fare il punto sul ruolo delle città e delle regioni è il report firmato dal presidente della Regione autonoma della Sardegna ed adottato oggi dall´assemblea Arlem del Comitato delle Regioni riunita in seduta plenaria a Malta
21/2/2017
La Giunta ha infatti approvato gli indirizzi destinati al Comitato per la rappresentanza negoziale (Coran) che dovrà avviare la trattativa con le organizzazioni sindacali
30/1/2017
La massima assise regionale è stata convocata per mercoledì 1 febbraio, alle ore 16, in seduta ordinaria. In settimana, appuntamenti anche per le Commissioni regionali
23:28
«Dal Tavolo, il primo risultato col Fondo Province. Ora avanti con la battaglia sugli accantonamenti», annuncia il vicepresidente della Regione autonoma della Sardegna Raffaele Paci
© 2000-2017 Mediatica sas