Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariAmbienteAgricoltura › Sicurezza alimentare: convegno a Sassari
S.A. 19 gennaio 2016
A fine gennaio la Coldiretti Sassari darà vita a un convegno dedicato alla sicurezza alimentare e alla valorizzazione dell’olio extra vergine d’oliva Made in Sardegna
Sicurezza alimentare: convegno a Sassari


SASSARI - Il 29 gennaio la federazione provinciale delle Coldiretti darà vita a un convegno sulla sicurezza e sulla contraffazione alimentare. L’incontro, organizzato in collaborazione con l’Amministrazione comunale e la Camera di Commercio di Sassari, si svolgerà in Promocamera a partire dalle 10. Al dibattito interverranno: il vice presidente dell’osservatorio nazionale sulle agro-mafie Andrea Baldanza; il professore dell’università di Perugia e ordinario di scienze e tecnologie alimentari, Maurizio Servili; il presidente nazionale Unaprol, Davide Granieri; l'oleologo dell’Agris, Giandomenico Scanu. Il convegno sarà moderato dal giornalista della Nuova Sardegna, Pasquale Porcu.

«La contraffazione, la falsificazione e l'imitazione del Made in Italy alimentare nel mondo ha superato il fatturato di 60 miliardi di euro – afferma il presidente della Coldiretti Sardegna, Battista Cualbu. Quasi due prodotti "italiani" su tre in vendita sul mercato internazionale non hanno nulla a che fare con la realtà produttiva nazionale e il falso Made in Italy colpisce indistintamente tutti i settori: dai salumi alle conserve, dal vino all'olio extravergine. A queste realtà se ne deve aggiunge una ancora più insidiosa, quella dell’italian sounding. Anche in questo caso – prosegue Battista Cualbu - numerose aziende italiane importano le materie prime dai paesi più svariati per poi trasformarle ed etichettarle come Made in Italy attraverso un meccanismo di dumping che danneggia e incrina il mercato nazionale. Il convegno sarà dunque un momento di incontro e di confronto – conclude il presidente della Coldiretti Sardegna – tra i produttori e i consumatori finali».

Nella stessa giornata la Coldiretti Sassari renderà noti i nomi dei vincitori del primo concorso “Città di Sassari” dedicato ai migliori olio extra vergine d’oliva prodotti nel Nord Sardegna. La selezione ha visto la partecipazione sia delle aziende private, dei frantoi e degli oleifici sia delle produzioni familiari. I campioni sono stati esaminati da una giuria di esperti iscritti nell’elenco regionale dei tecnici ed esperti di olio d’oliva vergine ed extra vergine. «L’idea di fare un concorso oleario destinato sia alle aziende sia ai privati – afferma il sindaco di Sassari, Nicola Sanna – premia la passione dei tanti sassaresi che ogni anno si impegnano nella coltivazione, nella raccolta e nella produzione dell’olio. Una tradizione che coinvolge tutta l’area vasta che si estende dalle periferie cittadine fino all’agro».

Nel 2014 in Sardegna sono stati prodotti 53mila quintali di olio e le stime per il 2015 parlano di un leggero rialzo con una produzione che sarà di circa 60mila quintali. Questa cifra, tuttavia, non è sufficiente per soddisfare il fabbisogno regionale che si attesta sui 200mila quintali di olio l’anno. Infine, durante tutto l’arco della manifestazione, il mercato Campagna Amica offrirà un servizio di vendita diffusa a “km zero” degli oli extra vergine d'oliva presenti in gara attraverso gli stand allestiti in diverse aree della città.
Commenti
23/6/2017
40milioni di euro per la siccità e commissario straordinario per il prezzo del latte: queste le richieste di Coldiretti Sardegna, che oggi ha organizzato contestualmente un´assemblea straordinaria ad Abbasanta ed una manifestazione di protesta lungo la Carlo Felice
24/6/2017
La protesta inscenata oggi dal comparto agropastorale sardo dimostra ancora una volta che i 14milioni stanziati dalla maggioranza per fare fronte alla crisi del prezzo del latte non sono sufficienti, come abbiamo detto fin dal primo momento: servono almeno 40milioni, soldi che la Regione non è in grado di mettere in campo, perché non dispone di entrate sufficienti, dal momento che alla Giunta manca la capacità politica di esigere dal Governo le risorse che ci spettano, quote erariali in testa
22/6/2017
L´assessore regionale dell´Agricoltura ha consegnato al ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali la delibera sulla dichiarazione dello stato di calamità naturale dovuto al perdurare della siccità in Sardegna
22/6/2017
Via libera dall´Organismo interprofessionale latte ovino sardo alla spesa dei 14milioni di euro finanziati dal Consiglio regionale: 12 saranno diretti ai pastori, mentre 2 saranno riservati ai bandi per gli indigenti
© 2000-2017 Mediatica sas