Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariSaluteSanità › «Nomina Aou: violate norme»
S.A. 18 gennaio 2016
Azienda Ospedaliera Universitaria di Sassari, Marco Tedde presenta un´interrogazione in Consiglio regionale in cui denuncia la grave violazione delle norme che disciplinano la nomina del respinsabile anticorruzione
«Nomina Aou: violate norme»


SASSARI - Non c’è pace per la sanità sarda. Gli aumenti di Irpef e Irap recentemente decisi dalla Giunta Pigliaru per eliminare i buchi della sanità sono infatti destinati a fare il paio con quanto denunciato attraverso un’interrogazione presentata oggi (lunedì) a Cagliari dal Vice Capo Gruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale Marco Tedde. «Nel maggio 2015, con un’interrogazione che mi vedeva primo firmatario, il Gruppo Consiliare di Forza Italia denunciò la mancata nomina del Responsabile della Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza presso l’AOU di Sassari. La nomina venne formalizzata con forte ritardo solo nel successivo mese di giugno proprio a seguito di quella denuncia. La scelta cadde su un collaboratore amministrativo di categoria D mentre la norma prevede che l’incarico possa essere ricoperto solo ed esclusivamente da un dirigente. E per di più è stato previsto anche una indennità economica aggiuntiva non previsto dalla legge. Circostanza che troverà sicuro interessamento da parte della competente magistratura contabile».

«Quindi – prosegue l’ex sindaco di Alghero – non solo il Commissario Straordinario nominato da Pigliaru ha omesso la tempestiva nomina del Responsabile della Prevenzione della Corruzione dell’AOU di Sassari, ma quando ha deciso di porre rimedio alla grave inadempienza lo ha fatto violando ancora una volta la legge, nominando un soggetto privo dei necessari requisiti e prevedendo compensi non dovuti. È evidente che il mancato rispetto di un norma è sempre grave, ma lo è ancora di più quando essa é finalizzata alla prevenzione e controllo di gravi e dilaganti fenomeni come la corruzione nella pubblica amministrazione».

«Tale comportamento – conclude Marco Tedde –, sempre al di sopra e fuori dalle regole, rende sempre meno trasparente l’operato di un’amministrazione regionale che chiede sacrifici ai sardi per ripianare il deficit della sanità regionale dalla stessa creato ma che proroga per la 4º volta l'incarico ai commissari ASL che solo in questi ultimi 12 mesi, come confermato dal Consigliere Regionale del PD Deriu, hanno prodotto un deficit di 250 milioni di euro. Quegli stessi commissari che violano norme di fondamentale importanza».

Nella foto: Marco Tedde
Commenti
21:49
L´isola è la prima ad aver recepito l’intesa della Conferenza delle Regioni sui percorsi diagnostici terapeutici assistenziali per persone con malattie infiammatorie croniche dell´intestino e malattie reumatiche infiammatorie ed autoimmuni
18:31
Quanti, al 31 dicembre 2015, erano in possesso del riconoscimento di handicap grave, potranno inoltrare istanza per la predisposizione di un piano personalizzato di sostegno
21:17
«Il mancato pagamento delle prestazioni dell’Aias da parte delle aziende sanitarie regionali sta creando sconcerto e sconforto in 1240 dipendenti qualificati che lavorano nelle 43 strutture regionali e che aspettano cinque mensilità di retribuzione», dichiara Marco Tedde, vicecapogruppo di Forza Italia in Consiglio Regionale
17:51
Nel giro di qualche settimana la rete sarà costituita dai presidi di soccorso e in totale da 11 defibrillatori posizionati in punti strategici della città e delle frazioni
21/7/2016
La denuncia è del coordinatore regionale dei Riformatori sardi, Michele Cossa, che annuncia la presentazione di un’interrogazione urgente in Consiglio regionale
22/7/2016
Quella che era una bandiera della giunta regionale è ormai un drappo lacerato dalla guerra tra le comari eccellenti del PD sardo e del centro-sinistra in generale. Si mira solo a porre il sistema sanitario sotto uno stretto controllo delle camarille politiche, con il copia e incolla di un modello già sperimentato e fallito in altre Regioni
21/7/2016
Lo ha dichiarato Stefano Tunis, consigliere regionale di Forza Italia, commentando il cospicuo numero di emendamenti presentato dalla giunta Pigliaru e dalla maggioranza
© 2000-2016 Mediatica sas