Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariCronacaCronaca › 80enne uccisa in casa a Sassari. Il nipote confessa dopo 7 ore
S.A. 16 gennaio 2016
Gli investigatori della Squadra Mobile, giunti sul posto con i colleghi della Scientifica e il magistrato di turno, avevano escluso fin da subito il decesso per cause naturali, facendo scattare gli interrogatori in Questura
80enne uccisa in casa a Sassari
Il nipote confessa dopo 7 ore


SASSARI - Dopo oltre sette ore, è arrivata la confessione. Salvatore Usai, 36enne sassarese ha confermato agli inquirenti di essere stato lui a colpire a morte sua zia, l'80enne Bonaria Sanna, la donna trovata morta del suo appartamento di Via Torres, nel quartiere sassarese di San Giuseppe. Stando a quanto rivelato, l'uomo avrebbe utilizzato un vaso, poi fatto sparire in un cassonetto dei rifiuti indifferenziati.

Il delitto sarebbe la conseguenza di un violento litigio per questioni di soldi. Da subito, le indagini degli uomini della Squadra Mobile di Sassari, guidati dalla dirigente Bibiana Pala e giunti sul posto con i colleghi della Scientifica e con il magistrato di turno, si erano concentrate sul nipote dell'anziana, che aveva simulato un incidente domestico e che verso l'ora di pranzo aveva chiamato i soccorsi. Dopo la confessione resa di fronte al sostituto procuratore Giovanni Porcheddu ed all'avvocato Maurizio Serra, la Mobile ha emesso a suo carico un provvedimento di fermo.

prima pubblicazione, venerdì 15 gennaio, ore 18.07
Commenti
16:56
Circa duecento ultras cagliaritani, arrivati nella stazione ferroviaria turritana in vista dell´amichevole sul campo del Sorso, sono entrati a contatto con quelli sassaresi, nella zona tra Corso Vico e Porta Sant´Antonio. Almeno sei le persone che hanno dovuto ricorrere a cure mediche
24/3/2017
Fortunatamente non si sono registrati feriti, visto che i bambini erano nelle aule, mentre gli operai si erano allontanati dal cantiere di Via Lanusei per la pausa pranzo
23/3/2017
La Guardia di finanza di Cagliari ha concluso l´operazione “Adiuvandum”. Scoperta un´articolata truffa. Tra i denunciati, anche due dipendenti del Comune di Decimoputzu per peculato, appropriazione indebita e truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche
24/3/2017
Salvatore Furesi, elettricista algherese, durante un'operazione nell'ospedale di Sassari, per un bypass al cuore, aveva ricevuto con una trasfusione del sangue infetto. La vicenda risale al 1988. La recente sentenza ha imposto al Ministero un risarcimento ai familiari di 960mila euro
© 2000-2017 Mediatica sas