Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariSportBasket › «Contro il Galatasaray serve una prestazione di squadra»
A.B. 11 gennaio 2016
Le parole di coach Marco Calvani in vista del round 2 delle Last 32 di Eurocup, in programma mercoledì sera al PalaSerradimigni
«Contro il Galatasaray serve una prestazione di squadra»


SASSARI - Questa mattina (lunedì), nella Club House societaria di Via Pietro Nenni, il coach del Banco di Sardegna Dinamo Sassari Marco Calvani ha incontrato la stampa in vista della prima sfida casalinga delle Last 32 di Eurocup, in programma mercoledì 13 gennaio, alle ore 20.30, al PalaSerradimigni.

Mercoledì vi aspetta la sfida con il Galatasaray, ci arrivate dopo le partite di Milano e Szolnok.
«Le vittorie danno morale e permettono di lavorare con più serenità, mentre le sconfitte creano tensione: credo che in generale la soluzione sia cercare il giusto equilibrio tra il non esaltarsi troppo quando le cose vanno bene e non deprimersi eccessivamente quando vanno male. Credo che le due sconfitte siano state molto diverse, contro Milano non siamo proprio scesi in campo, patendo forse la pressione di giocare in un campo così caldo. In Ungheria abbiamo perso l’occasione di prendere dei punti utili per la classifica, guardiamo avanti consapevoli anche che al ritorno avremo un giocatore in più. L’obbiettivo in vista della partita di mercoledì è lavorare a testa bassa, riacquistando fiducia nelle nostre capacità, quelle che abbiamo già mostrato di avere».

Che squadra è il Galatasaray?
«Come già detto in precedenza, si tratta di una squadra prestata all’Eurocup che, anche in sede di mercato, dimostra la sua competitività e l’obbiettivo chiaro di voler vincere in Coppa. Credo che sia una delle più forti delle Last 32. Nonostante le molte defezioni ha un potenziale altissimo, con molti giocatori versatili, penso a Dorsey, giocatore concreto che nell’assetto tattico difensivo è più pericoloso in area, a Lasme o Micov, che ha un potenziale di gioco sia interno che esterno. Vogliamo scendere in campo per giocarcela fino in fondo. Incontriamo una squadra tosta che credo non avrà problemi a qualificarsi, sappiamo che per vincere contro di loro serve un ottimo lavoro di squadra, non si può pensare che un solo giocatore risolva il match».

In settimana arriverà Tony Mitchell.
«L’inserimento di un giocatore come Mitchell si inquadra nel progetto di voler togliere responsabilità e pressione a Haynes e Logan, aumentando il potenziale in attacco. Ringrazio il club per aver voluto intervenire sul mercato, dopo una serie di valutazione e con la decisione di non mandare via nessuno, a riprova della fiducia e della volontà di voler dare spazio a tutti. Tony dovrebbe arrivare mercoledì, dovremmo riuscire a inserirlo per Cremona, non ha certo bisogno di presentazioni per quanto di buono fatto nella precedente stagione nella quale si è affermato come Mvp. Il mio obbiettivo è incrementare quel giocatore nelle sue peculiarità tecniche esaltandone le caratteristiche».

Nella foto: il coach Marco Calvani
Commenti
20:18
Al PalaFiera di Rimini, i sassaresi partono meglio nella finale della Coppa Italia, ma subiscono la reazione dell´Ea7 Emporio Armani Olimpia, che recupera, timbra il sorpasso, resiste alla voglia del Banco di Sardegna e chiude sull´84-74
18/2/2017
Vittoria agevole per il Gsd 4 Mori Porto Torres che si impone sul Santa Lucia Roma con il punteggio di 72-52 nella gara valevole per il sesto turno di ritorno della Serie A di basket in carrozzina. Una partita che ha preso subito la direzione della 4 Mori, che ha presto trovato ampi vantaggi, poi gestiti con serenità
17/2/2017
Grazie al 55-41 casalingo contro la New Basket Ploaghe, arrivano due punti importanti per la squadra di patron Salteri, che si conferma ai piani alti del girone A del Campionato Open Uisp
© 2000-2017 Mediatica sas