Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariOpinioniSanitàSanità privata, situazione insostenibile
Marcello Orrù 7 gennaio 2016
L'opinione di Marcello Orrù
Sanità privata, situazione insostenibile


E' urgente ed opportuno, visti i gravi ritardi accumulatisi negli anni, un intervento tempestivo della Giunta Regionale che prenda in carico l'incresciosa situazione che coinvolge i lavoratori delle case di cura private convenzionate con le Asl. Ad oggi i lavoratori di tale strutture (realtà private che svolgono un servizio importantissimo nel panorama sanitario regionale fornendo prestazioni) devono ricevere gli arretrati dal 2006 al 2010 a loro dovuti relativamente al rinnovo del Contratto nazionale sanità privata, un'attesa che dura da ben sette anni! In questo modo viene sminuita e calpestata la professionalità di figure che svolgono un ruolo delicato e importante sui territori ed al servizio dei cittadini. In qualità di vicepresidente della Commissione Sanità, mi rivolgo direttamente al presidente Pigliaru e all'assessore Arru chiedendo loro di inserire subito tale tematica nell'agenda politica: è fondamentale dare finalmente una risposta concreta ai lavoratori che devono poter ottenere quanto di loro diritto.

*vicepresidente della Commissione Sanità del Consiglio Regionale
Commenti
24/9/2016
Martedì mattina, la bambina, ricoverata all´ospedale Santissima Annunizata di Sassari, è stata trasportata a bordo di un Falcon 900 Easy, per poi essere trasferita all’ospedale Meyer di Firenze
24/9/2016
«Da Zavattaro a Moirano, Pigliaru conferma scelta su manager non sardo», sottolinea il coordinatore regionale Ugo Cappellacci. «Nomina manager non fa chiarezza sul caos politico», rilancia il capogruppo forzista in Consiglio Regionale Pietro Pittalis
24/9/2016
Con la nomina di Fulvio Moirano alla guida dell’Azienda per la tutela della salute si mette finalmente la parola fine sull’imbarazzante telenovela che ha accompagnato la fase preliminare all’accorpamento delle attuali Asl in un’unica azienda regionale. L’Ats, purtroppo, nasce zoppa per colpa dei partiti del Centrosinistra, che hanno man mano svuotato di contenuti l’idea di Asl unica regionale avanzata per la prima volta dai Riformatori. Con queste premesse, è lecito essere scettici sui risultati che la riforma sarà in grado di produrre
© 2000-2016 Mediatica sas