Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariAmbienteSicurezza › A capodanno in sessanta all´alcoltest di Sassari
S.A. 4 gennaio 2016
Campagna di sicurezza della polizia municipale sassarese in piazza d´Italia. Dai controlli è risultato che il 45 per cento di coloro che si sono sottoposti all´etilometro erano entro i limiti di legge
A capodanno in sessanta all´alcoltest di Sassari


SASSARI – Test alcolemico di fine anno per circa sessanta sassaresi che, la notte di San Silvestro, hanno partecipato volontariamente alla campagna di sicurezza stradale promossa dal comando della polizia municipale di Sassari. L'ufficio mobile, con i kit dell'etilometro, era posizionato in piazza d'Italia dove si è svolto l'appuntamento clou del capodanno sassarese. Interessanti i dati dell'attività della pattuglia del comando di via Carlo Felice impegnata nella campagna di sensibilizzazione. Dai controlli è risultato che il 45 per cento di coloro che si sono sottoposti all'etilometro erano entro i limiti di legge (0,0-0,5g/l) nonostante avessero dichiarato di aver bevuto. Il 10 per cento era nella prima fascia cosiddetta amministrativa (0,5-0,8g/l) quindi il 35 per cento nella seconda fascia (0,8-1,5) e, infine, il 10 per cento nella terza fascia oltre 1,5.

Chi viene fermato alla guida di un veicolo e si trova nelle ultime due fasce è punito penalmente anche con l'arresto, oltre che con la sanzione amministrativa accessoria della sospensione della patente di guida da sei mesi ad un anno e il pagamento di un'ammenda. L'età media di coloro che hanno partecipato è stata di 36 anni, il 70 per cento erano uomini e il 30 per cento donne. Dei partecipanti 10 erano entro la fascia d'età compresa tra i 19 e i 21 anni, neopatentati, per i quali è prevista dalla legge tolleranza zero. «Grazie all'azione sinergica delle forze dell'ordine e all'attenzione dei cittadini che hanno festeggiato con sobrietà – afferma il sindaco Nicola Sanna – la notte di capodanno è stata, sicuramente, tra le più tranquille. Iniziative come questa hanno sempre la capacità di sensibilizzare i cittadini sui temi della sicurezza e della prevenzione degli incidenti stradali».

«Abbiamo iniziato questo tipo di campagne alcuni anni fa – spiega il comandante vicario Marialuisa Masala – in collaborazione con la Dinamo che metteva a disposizione alcuni biglietti di ingresso alle partite per coloro che risultavano negativi all'etilometro. E se in una prima fase c'era una certa riluttanza da parte delle persone a sottoporsi ai controlli, adesso le risposte dei cittadini stanno aumentando». «La nostra amministrazione – afferma l'assessore alla Mobilità Antonio Piu – crede che la prevenzione sia punto fondamentale per evitare il più possibile le stragi da alcool, la sicurezza stradale passa da questo e nel far capire, quanto più possibile, l'importanza della vita». Il comando di via Carlo Felice attiva questo tipo di campagne con una certa cadenza, in particolare durante eventi di rilievo come quelli del capodanno.

«Riteniamo – riprende Marialuisa Masala – che si tratti di un servizio utili per il cittadino. «Durante la notte di capodanno mi sono sottoposta anch'io al test con risultato zero, nonostante qualche ora prima avessi bevuto qualche bicchiere di vino. È certo che gli esiti cambiano da soggetto a soggetto – conclude – in funzione anche di quante bevande alcoliche siano state bevute, da quanto tempo prima siano state assunte, da quanto cibo una persona abbia mangiato». Durante la notte di capodanno a fare i controlli sono stati tre agenti della polizia municipale. Di solito il mezzo è impiegato con due unità di personale, sia in attività di pattuglia ordinaria che di ausilio ad altre pattuglie che possono richiederne l'intervento.
Commenti
12:06
«Non si tratta più di progetti di accoglienza, ma è diventata una vera e propria invasione». Il capogruppo dell’Udc in Consiglio regionale Gianluigi Rubiu taglia corto sull’arrivo a Cagliari dei 900 profughi
20:19
«La Regione punta su un modello di accoglienza diffusa sul territorio. Anci e Ministero degli Interni hanno sottoscritto un Protocollo d’intesa che noi condividiamo. E’ la strada giusta per garantire ai migranti una vera ospitalità e reali opportunità di integrazione». Lo ha dichiarato l’assessore regionale degli Affari generali con delega all’immigrazione Filippo Spanu, che ha seguito sulla banchina del Molo Ichnusa le operazioni di primo soccorso ed assistenza ai migranti sbarcati oggi nel porto di Cagliari
23/3/2017
La nave norvegese Siem Pilot è attraccata questa mattina nel molo Ichnusa. A bordo, 740 uomini, 102 donne (di cui otto in stato di gravidanza) e 58 minorenni. Dopo le operazioni di prassi, verranno trasferiti nei centri di accoglienza sardi
22/3/2017
La nave norvegese Siem Pilot, con a bordo 897 migranti, e sulla quale è presente anche un cadavere, domani mattina approderà al molo Ichnusa
22/3/2017
«Chi guadagna dal traffico di esseri umani? Una volta per tutte Pigliaru si opponga alla trasformazione della Sardegna in una terra di confino», chiede il vicecapogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Marco Tedde, dopo la notizia di un nuovo arrivo di circa novecento migranti nell´Isola
23/3/2017
La Protezione civile del Comune di Alghero si è dotata di due defibrillatori e dell’attrezzatura di primo soccorso che, in caso di necessità, costituiranno presidio operativo a garanzia dei cittadini
18:32
Questa mattina, i Carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile della locale Compagnia, insieme ad un artificiere dei Cacciatori di Sardegna di stanza ad Abbasanta, hanno fatto brillare una bomba a mano trovata dietro un muretto a secco
22/3/2017
In programma martedì una Full Scale parziale, che vedrà impegnato il sistema della Protezione civile del Comune di Alghero, l’Aeronautica militare e le associazioni di volontariato
© 2000-2017 Mediatica sas