Sassari News
Notizie    Video   
NOTIZIE
Sassari News su YouTube Sassari News su Facebook Sassari News su Twitter
Sassari NewsnotiziesassariSaluteSanità › Da gennaio: Santissima Annunziata con Aou Sassari
S.A. 29 dicembre 2015
Il percorso, che ha portato al passaggio del SS. Annunziata all’Aou, è stato avviato lo scorso luglio ed è stato gestito dai commissari della Asl e dell’azienda ospedaliera, Agostino Sussarellu e Giuseppe Pintor, firmatari di un documento congiunto
Da gennaio: Santissima Annunziata con Aou Sassari


SASSARI - La Giunta regionale ha approvato, a partire del 1 gennaio, nell'azienda ospedaliero-universitaria di Sassari del presidio ospedaliero "Santissima Annunziata", attualmente ospedale della Asl 1. Il percorso, che ha portato al passaggio del SS. Annunziata all’Aou, è stato avviato lo scorso luglio ed è stato gestito dai commissari della Asl e dell’azienda ospedaliera, Agostino Sussarellu e Giuseppe Pintor, firmatari di un documento congiunto. Asl 1 e Aou dovranno adeguare per quanto possibile gli standard tecnologici e di personale alla normativa regionale e nazionale in materia di accreditamento, ferme restando le disposizioni in materia di blocco del turnover; dovranno integrare l’accordo entro marzo 2016, aggiungendo i dati sintetici relativi ai costi del Santissima Annunziata.

La Asl di Sassari, inoltre, dovrà provvedere alla rendicontazione delle somme assegnate con i piani di investimento approvati dalla Giunta regionale relativi agli anni 2006, 2009, 2010, 2011 e 2012, entro e non oltre il 30 giugno 2016, pena la revoca dei finanziamenti. Nelle more dell’approvazione dell’atto aziendale dell’AOU di Sassari – riporta l’accordo – «è istituita un’unica direzione di presidio che dovrà integrare le funzioni di direzione medica presenti nei presidi SS. Annunziata e Complesso Cliniche S. Pietro; le funzioni di farmacia ospedaliera sono espletate dalla struttura complessa afferente al P.O. SS. Annunziata; eventuali ulteriori funzioni di farmaco – economia, farmaco – vigilanza, sperimentazione clinica, studio e ricerca potranno essere delegate ad un’ulteriore struttura semplice dipartimentale».

Per quanto riguarda il personale, fino all’approvazione della rete ospedaliera regionale, le dotazioni organiche non potranno considerarsi definitive. Il personale in transito da una azienda all’altra, verrà accompagnato con una formazione specifica e mirata, con particolare attenzione per le figure amministrative. Per l’assessore Arru è evidente l’esigenza di revisione dell’accordo, attualmente in vigore, tra la Regione e le Università di Sassari e Cagliari: entro i primi sei mesi del prossimo anno si procederà, quindi, ad una analisi congiunta con i due atenei. Al termine di questo lavoro, si potrà procedere alla firma di un nuovo Protocollo d’Intesa, entro e non oltre giugno 2016.
Commenti
27/3/2017
Il parto in Sardegna e la sicurezza dei punti nascita sono due dei temi affrontati questa mattina, a Cagliari, nel corso della conferenza del ginecologo irlandese Michael Robson, del National Maternity Hospital (10mila parti l´anno), esperto di fama internazionale sulla sicurezza della gravidanza e del parto
7:58
«La Sardegna ha sua legge e assistenza sanitaria con proprie risorse», dichiara l´assessore regionale della Sanità, dopo l´intervento del senatore del Partito Democratico
25/3/2017
Il consigliere regionale di Forza Italia lancia l’allarme: un esercito di venti infermieri professionali a rischio nelle carceri sarde. In diversi istituti penitenziari operano anche nelle ore notturne. Sono precari. Anche loro precari della sanità isolana, probabilmente i meno visibili. Una vertenza dimenticata
© 2000-2017 Mediatica sas